/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

Un po' in anticipo....


MOLOSSI



Baldassarre Molossi (6.12.1927 - 2.10.2003), nipote e figlio di ex editori della Gazzetta di Parma, Pellegrino e Gontrano, è stato un grande giornalista ed ha guidato il giornale, non più "di famiglia", nel secondo dopoguerra, nel suo periodo più vincente. Nonostante le sirene milanesi e qualche modesto tentennamento, non ha mai avuto il coraggio di lasciare la sua città. Ha scritto numerosi libri, tra i quali il Dizionario dei parmigiani grandi e piccini, edito nel 1957 (proprio l'anno in cui, il 21 settembre, divenne direttore della Gazzetta e contempo-aneamente, a quel tempo, il più giovane direttore italiano di gior-nale). Ha avuto anche la soddisfazione di vedere il figlio Giuliano, il primo maggio 1998, al timone della "sua" Gazzetta. Qui riproponiamo integralmente alcune schede del libro di Baldassarre Molossi.

I GRANDI
Primo Bandini, musicista (1857 - 1929)
Luigi Battei, editore (1847 - 1917)
Gaspare Bolla, cavaliere e aviatore (1874 - 1915)
Priamo Brunazzi, mutilato di guerra (1893 - 1933)
Ildebrando Cocconi, poeta (1877 - 1943)
Mario Colombi Guidotti, letterato (1922 - 1955)
Alberto Costa, vescovo (1873 - 1950)
Alfredo Edel, figurinista (1856 - 1912)
Riccardo Furlotti, direttore d'orchestra (1856 - 1929)
Adalgisa Gabbi, cantante (1857 - 1933)
Leonilde Gabbi, cantante  (1863 - 1919)
Cornelio Guerci, uomo politico (1857 - 1949)
Augusto Migliavacca, violinista (1838 - 1901)
Daniele Strobel, pittore (1873 - 1942)

In arrivo: 
Giovanni Mariotti, uomo politico (1850 - 1935)
Lino Maupas, frate (1866 - 1924)
Giuseppe Micheli, uomo politico (1874 - 1948)
Pellegrino Molossi, giornalista (1844 - 1912)
Alberto Montacchini, fotografo-attore (1894 - 1956)
Italo Pizzi, orientalista (1849 - 1920)
Alberto Rondani, poeta (1846 - 1911)

Nessun commento: