O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 27 gennaio 2019

"Melaverde" alla scoperta del Prosciuttificio Ruliano di Riano di Langhirano

MO CME L'É PRAN BÓN AL PARSUTT ÄD PÄRMA
Il popolare programma di Canale 5, nella puntata odierna ha dedicato un ampio servizio del gastronomo Edoardo Raspelli al prosciuttificio della famiglia Montali, una delle tante eccellenze della nostra Food Valley, famose in tutto il mondo

Si fa presto a dire prosciutto... Mica tutti uguali. Poi ognuno ha il diritto di avere le sue preferenze e può fare una classifica personale tra i vari prosciutti: il San Daniele, il Cinta Senese, il Toscano, il Carpegna, il Pata Negra, il Prosciutto di Parma... Oggi Melaverde, la storica trasmissione di Canale 5, ha certificato, anche se non ce ne sarebbe bisogno, l'eccellenza del Prosciuttificio Ruliano di strada Pranello 6 a Riano di Langhirano, creatura della famiglia Montali e certamente uno dei "fiori all'occhiello" dei tantissimi prosciuttifici della nostra Food Valley. Perché, si sa, di prosciuttifici a cinque stelle nella nostra provincia ce ne sono parecchi. Per  esempio a Langhirano, Galloni, resuscitato alla grande dopo un incendio, Pio Tosini, Bedogni, Ghirardi. Ma anche, a Mulazzano Ponte di Lesignano, Sant'Ilario e Devodier...
Chiudiamola qui perché rischiamo di lasciar fuori altri meritevoli prosciuttifici e non sarebbe giusto. Però oggi Melaverde si è soffermata sul Ruliano e posso garantire, me lo dice il mio palato, che è davvero un'eccellenza assoluta, frutto della creatività, della passione della famiglia Montali, da tre generazioni. Raspelli, per Melaverde, ha girato l'azienda in lungo e in largo, ha intervistato il presidente, Daniele Montali e due delle sue tre figlie, Carlotta e Costanza, e ne è venuto fuori un ritratto del prosciutto di Riano che veniva l'acquolina in bocca soltanto a sentire la descrizione del Perex Suctum, il prosciutto "top" della loro produzione. Ed ecco, tanto per capire di che gente parliamo, la ricetta dell'ormai celebre panino di Carlotta Montali: “pane ai cereali, prosciutto Perex Sectum, burrata, papaia, gambero rosso, olio evo, polvere di cacao". Non male... (a.m.)
Nelle foto, tratte dalla trasmissione di Canale 5: a) Daniele Montali; b) Carlotta Montali; c) Costanza Montali; d) Carlotta Montali e Edoardo Raspelli


1 commento:

bedo 1° ha detto...

Buonissimo...................