O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


giovedì 20 dicembre 2018

Da Sarasota ecco lo splendore della Famiglia Lunardi

MA SI PUÒ ESSERE PIÙ BELLI DI COSÌ?
In questi giorni, ogni anno, si rinnova il festival dei biglietti d'auguri e ogni volta il più bello è quello che arriva da Sarasota (Florida), che ci invia il grande fotografo parmigiano Giovanni Lunardi, patriarca della sua straordinaria famiglia 
Giovanni, Ines, Christian, Jaime, Leonardo, Bruno, Isabella, Anna, Giulia
Una volta, un mese prima di Natale, si andava dal cartolaio a comprare i biglietti d'auguri natalizi, poi dal tabacchino a comprare i francobolli, infine alla posta per imbucare. Con l'avvento del web gli auguri si mandano su Whatsapp due giorni prima, nemmeno personalizzati: la maggioranza sceglie qualche cartolina su Internet e via... Ma ci sono i pasdaran della nostalgia, che ci mettono del proprio: la professionalità, l'impegno, la passione, la voglia di dimostrare davvero la loro amicizia. E tra questi c'è il grande fotografo parmigiano Giovanni Lunardi, Ninni per gli amici, che da anni, da Sarasota dove vive, crea capolavori natalizi ad uso e consumo degli amici. Quest'anno si è superato, con questo ritratto della sua straordinaria famiglia, con la moglie, la sempre splendida Ines e il resto del "clan", del quale Ninni è l'indiscusso patriarca. Complimenti.

Nessun commento: