O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


giovedì 2 ottobre 2014

La scomparsa di Elvio Ubaldi, ex sindaco di Parma

L'INTERVISTA CHE CONCESSE
NEL 2010 A PRAMZANBLOG
Ubaldi, sindaco di Parma dal 1998 al 2007, è morto all'Ospedale Maggiore dopo una lunga malattia - Nel marzo 2010 aveva concesso una lunga intervista a Pramzanblog che adesso riproponiamo - Parlò di tutti gli aspetti della vit pubblica cittadina, ma con una bugia: disse che non si sarebbe ricandidato come sindaco - Invece si ripresentò alle amministrative del 2012 e fu sconfitto al primo turno


1 commento:

bedo 1° ha detto...

Secondo me era un brav'uomo e, in piu' ha lavorato con un mio grande comune amico: Carletto Nesti!
Un saluto ad Elvio Ubaldi!