/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 1 ottobre 2013

Priorità di pubblicazione: quelli del Genoa Club

UN GRAN BELL'AMARCORD, ASSOLUTAMENTE DA RIPETERE
Venerdì 27 settembre, nel cuore di Parma, c'è stato il simpatico raduno degli ex giocatori, negli anni '70 e '80, del Genoa Club - La bella iniziativa ci è stata illustrata in una lettera che pubblichiamo molto volentieri 
di MAURO RASCHI
Gentile direttore, qualche volta i social network non sono del tutto inutili o frivoli. Dalla fantastica idea di Chicco Fanti, presidente della Parma Pallamano, è sorto alcuni mesi addietro su Facebook il Gruppo di chi ha il Genoa Club nel Cuore. Grazie ad esso è riuscito a far ringiovanire una folta schiera di ragazzi nati prevalentemente negli anni ’60 che, grazie alla dedizione e perseveranza di un certo Pierluigi Bertani detto Lulli e di tanti altri tra dirigenti, accompagnatori e volontari che non menziono per non far torto a chi dimenticherei, ha militato in questa società sportiva sul finire degli anni ’70 ed inizio ’80 creando come vede un gruppo indissolubile che si è mantenuto da allora ai giorni nostri. Purtroppo Lulli non c’è più da quasi vent’anni e noi abbiamo fatto in modo di ricordarlo come sarebbe piaciuto a lui, con una bella partita sul sintetico del Team Crociati di Via De Sica e la classica cena seguente.
Credo sia stata una serata bellissima, animata da vecchie foto , aneddoti e racconti ma soprattutto dal rivedersi con lo stesso entusiasmo di allora. Avremmo voluto e dovuto esser più numerosi dei settanta presenti al brindisi finale; ci rifaremo l’anno prossimo e magari con una supersfida contro gli storici amici avversari della San Leo o del Colorno. Grazie a tutti quelli che hanno partecipato e grazie a Lei Direttore se vorrà darci un’ultima gioia pubblicando questo articolo e questa foto, dando modo a chi non sapeva , di organizzarsi per il prossimo evento. Arrivederci all’anno prossimo. M.R.

Nessun commento: