/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 24 ottobre 2013

Da non perdere: il concerto per il Centenario di Mamma Godi

"MAMMA GODI" COMPIE CENT'ANNI
Il 30 ottobre 1913 nacque Maria Godi, diventata poi l'ostetrica più famosa e più amata della città. Fu una libera professionista, ma svolse il suo lavoro anche nelle tre cliniche allora più famose della città, la Braga Valli, l'Inzani e le Piccole Figlie. Fece nascere, o accudì nelle prime settimane di vita, migliaia e migliaia di "parmigianini". Ora la figlia, Anna Poletti Zanella, celebra il Centenario della sua nascita con un concerto in suo onore, in Duomo, mercoledì 30 ottobre alle 16,45, seguito da una Messa alle 18,30, officiata da don Alfredo Chierici e monsignor Sergio Sacchi. Il concerto vedrà protagonisti il soprano Paola Sanguinetti, appena tornata da un concerto in Svizzera, il baritono Alessandro Civili (accompagnati dal maestro  Simone Campanini) e il coro delle Voci bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. E adesso la nota curiosa: nel manifesto che Anna Poletti Zanella ha fatto stampare c'è il ritratto di sua mamma che tiene tra le braccia un neonato. Quel neonato è il primogenito di "Mister Pramzanblog", l'autore di questo giornal blog, ma... la signora Zanella non lo sapeva. "È stato un caso", ci ha detto. "Io ho consegnato il testo in tipografia e lì hanno provveduto a trovare una foto adatta. Evidentemente l'hanno trovata su Internet". Infatti. Proprio il 16 aprile 2009 Pramzanblog, in occasione di un precedente concerto, pubblicò anche due foto di mamma Godi con N., le stesse che trovate qui sotto. La prima, con N. tra sua mamma e "mamma Godi" è stata ovviamente tagliata per essere adattata al manifesto. Essendo foto già pubblicate, per i tifografi non è stato difficile trovarle su Internet.

Nessun commento: