/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 6 settembre 2013

Còjj chi cónton il barzlètti in djalètt su Facebook -2-

GLI EREDI DI PAVLÉN: ELIO ANGHINETTI
Sessantasei anni, pensionato, ma soprattutto alpino, moglie, un figlio e una nipotina, "strajè" a Poviglio nel reggiano, Anghinetti è uno degli irresistibili barzellettieri che frequentano assiduamente la pagina "Facebook in dialetto parmigiano!" (con 2353 membri), inventata da Giovanna Bragadini - "Sono nato a Riano di Langhirano e vivo nel Reggiano, ma sono rimasto parmigianissimo e sono consigliere e segretario della sezione di Parma dell'Associazione Alpini", dice Anghinetti - "Di barzellette ne conosco tantissime, ma non ho una gran memoria e molte me le dimentico" - "In genere non le invento io, molte le imparo, e tante altre, quelle che mi piacciono di più, le traduco dall'italiano" - "Ascoltarle in dialetto parmigiano è tutta 'n'ätra roba"

di ACHILLE MEZZADRI 
Già, gli eredi Pavlén, il barzellettiere principe, che ci manca tanto.... Per tutti sarà difficile arrivare ai suoi livelli, ma intanto ci provano, e su Facebook, nella pagina "Facebook in dialetto parmigian0", hanno trovato una palestra dove possono allenarsi e vedere l'effetto che fanno le barzellette che raccontano. In genere fanno... sbudlär dal riddor. Abbiamo già conosciuto il fidentino Daniele Meletti, una delle colonne della pagina. Oggi presentiamo un altro "pilastro", Elio Anghinetti, che è rimasto pramzàn anche se per amore ha attraversato l'Enza ed abita a Poviglio. Però pensa in pramzàn, parla in pramzàn, racconta barzellette in pramzàn ed è anche consigliere e segretario della sezione parmigiana dell'Associazione alpini. "Però ai raduni alpini non  racconto barzellette", spiega Anghinetti "lì cantèmma e bvèmma in compagnia. E poi non amo molto raccontare le barzellette in mezzo a tanta gente. Però in qualche tavolata di amici, sinch o séz, allora sì, anche se non ho una gran memoria e molte me le dimentico. No, le barzellette non sono mie. Magari qualcuna, ecco, a volte prendo spunto dall'attualità, ma in genere non sono farina del mio sacco. Molte sono anche, originariamente, in italiano e io le traduco in pramzàn parchè scoltär 'na barzlètta in djalètt l'é tutta 'n'ätra roba...". Anghinetti, "beccato" ovviamente nella sezione degli alpini, si racconta volentieri. "Sono nato a Riano di Langhirano il 14 agosto 1947, da giovane ho abitato anche a Langhirano, a Torrile, a Parma, vicino al ponte Caprazucca, ai Prati Bocchi... L'é städa la me scóla 'd pramzàn. Ho passato una vita a lavorare come magazziniere, alla Rossi & Catelli, anche alla Volvo, per 24 anni. Sono in pensione dal 2005, ho moglie, un figlio di 31 anni e  una nipotina di quattro. Méj che 'csì...".
Molto divertemti le "barze" di Anghinetti su Facebook. Ne pubblichiamo soltanto alcune. Qui però possiamo dare un assaggio: 
"Al sèt che al mè cavàl l'è inteligent da bestiä.....quand ag sbraj..:- Hop...al fà un sèlt..sà'g sbraj hop hop al fà dù sèlt e s'ag sbràj hop hop hop a'l ni'n fà trì...!!
Al mè inveci s'ag sbraj :- Hip hip hip.......a'l me sbràjä....
Hurrààààà...."
Be', avrete capito che vale la pena andarle a leggere...
Achille Mezzadri
LE BARZELLETTE DI ELIO ANGHINETTI

Nessun commento: