/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 20 settembre 2013

A Guido Conti il premio letterario "Carlo Levi", con "Il grande fiume Po"

"QUESTO PREMIO, PIÙ DI ME, LO MERITA IL LIBRO"
"Sono molto contento", ha detto a Pramzanblog lo scrittore "è un premio importante" - "Ho lasciato Mup per scriverlo ed è il risultato di due anni di lavoro" - "Questo romanzo ha dato una svolta importante al mio lavoro"
Lo scrittore parmigiano Guido Conti, 48 anni, già direttore editoriale di Mup, con il suo romanzo Il grande fiume Po, edito a Mondadori ed arrivato nelle librerie il 4 settembre dello scorso anno, ha vinto il premio letterario "Carlo Levi", intitolato al grande scrittore torinese, autore del celebre romanzo Cristo si è fermato a Eboli. I vincitori dell'edizione 2013, per essere precisi, sono quattro: oltre a Conti riceveranno il premio nella cerimonia che avrà luogo il 5 ottobre ad Aliano, in provincia di Potenza (nel cui cimitero riposa Levi) Enzo Vinicio Alliegro (Il totem nero) e due stranieri, André Vauchez e Dritero Agolli. "Sono molto contento", ha detto a Pramzanblog lo scrittore, già noto in campo nazionale per romanzi come Della pianura e del angue, Sotto la terra il cielo, Il coccodrillo sull'altare, Cieli e vetro, Il taglio della lingua"Questo libro ha dato una svolta a tutto il mio lavoro. Ho lasciato Mup per tornare a dedicarmi, proprio con questo libro, esclusivamente al lavoro di scrittore, ed ora sono felice che sia arrivato questo importante riconoscimento. Ma il merito, più che mio, va al libro, al quale ho dedicato due anni di lavoro. Sono fiero perché questo è un premio importante e potrebbe dare ali nuove al libro, che io considero un po' come romanzo riassuntivo di tutto ciò che ho scritto finora. Un libro che rilancia tutto il mio lavoro. Sono contento anche perché andrò a ritirare il premio ad Aliano, la piccola località della Basilicata dove riposa Carlo Levi e dove visiterò la sua casa-museo".

Nessun commento: