/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 29 agosto 2013

Una lodevole iniziativa del Coro Monte Orsaro

NEI CANTI DI DUE CORI LA SPERANZA DI CONCLUDERE PRESTO IL RESTAURO DEL CAMPANILE DEL DUOMO
Per venerdì 20 settembre alle 20,45 è in programma nella cattedrale una rassegna corale ideata dal coro alpino dell’ANA di Parma, diretto dal maestro Stefano Bonnini, di concerto con il vescovo Enrico Solmi, per raccogliere fondi che serviranno a riprendere ed accelerare il restauro del campanile danneggiato da un fulmine nella notte tra il 21 e il 22 ottobre 2009 - Il Monte Orsaro presenterà canti alpini e popolari e si alternerà con uno dei cori più famosi d’Italia, il Monte Cauriol di Genova - La storia e l’attualità del coro parmigiano raccontata dal segretario (e uno dei coristi) Umberto Rosati
di ACHILLE MEZZADRI
I parmigiani si ricordano certamente quella mattina del 22 ottobre 2009, già quattro anni fa, quando al risveglio vennero a sapere che un fulmine aveva colpito l’Angiolén dal dom e aveva danneggiato la stessa torre campanaria. L’Angiolén era (ed è) un simbolo della nostra città, così come la Madonnina a Milano, e tutti si augurarono che il restauro dell’An-giolén (e della torre) avvenisse in tempi brevi. Alla torre fu applicato un “vestitino” di ponteggi e l’Angiolén (ma tutti sappiamo che si tratta di una copia) fu portato via per essere sottoposto alle cure del caso. Nel gennaio scorso fu rimesso al suo posto, affinché continui, come ............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: