/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 14 luglio 2013

Le strade e le piazze di Parma nei volti dei personaggi a cui sono intitolate -41-


 "UNA VIA, UN VOLTO": VIA ENRICO MATTEI
A Parma vale da anni la buona abitudine di affiancare ai nomi delle strade e delle piazze anche l'antica denominazione - Sarebbe interessante se accanto ai nomi dei personaggi ci fosse anche un ritratto - A questa piccola lacuna sopperisce Pramzanblog - Oggi proponiamo Via Enrico Mattei, che collega via Micheli con via Genova
ENRICO MATTEI (Acqualagna 29 aprile 1906 - Bascapè 27 ottobre 1962). Imprenditore, politico e dirigente pubblico, nell'immediato dopoguerra fu incaricato di smantellare l'Agip creata nel 1926 dal regime fascista. Invece riorganizzò l'azienda fondando, nel 1951, l'Eni (Ente Nazionale Idrocarburi) di cui l'Agip divenne la struttura portante.  Mattei diede un nuovo impulso alle perforazioni petrolifere nella pianura padana, avviò la costruzione di una rete di gasdotti per lo sfruttamento del metano e aprì all'energia nucleare. Perse la vita nell'ottobre del '62 in un misterioso incidente aereo, le cui cause rimasero oscure a lungo. Nel 2005 fu stabilita la natura dolosa dell'incidente.

Nessun commento: