/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 6 giugno 2013

Zona franca: una pittrice milanese doc, Laura Palestrini

SE VI PIACE LA PITTURA UN BUON CONSIGLIO:
I QUADRI DI LAURA PALESTRINI, TRIONFO DEL COLORE
Per la rubrica "Zona franca - Luoghi, fatti e personaggi che nulla hanno a che vedere con la parmigianità, ma che potrebbero piacere (o piacciono già) ai parmigiani", vi proponiamo questo articolo su un'artista molto tosta, specializzata nella pittura astratta
La pittrice Laura Palestrini in un collage che comprende alcune sue opere, quadri, falsi d'autore, trompe l'oeil e fotografie
di ACHILLE MEZZADRI 

Io non conoscevo Laura Palestrini, se non per averne sentito parlare e per aver appurato  la magnificenza delle sue creazioni sul suo sito web. Poi, pochi giorni fa, sono andato nella zona dei Navigli, a Milano, al vernissage della sua mostra “Lo spazio occupato” e devo dire che i quadri astratti che mi sono trovato davanti agli occhi mi hanno suscitato emozioni. Non so nemmeno perché. Non erano paesaggi, non erano figure (con il figurativo la Palestrini, anche se ne sarebbe capacissima, non ci va tanto d’accordo), eppure quelle macchie di colore buttate sulla tela non a caso, bensì usciti dall’anima della pittrice, hanno in un qualche modo contagiato......

LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: