/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 8 giugno 2013

Pramzanblog documenti: la tomba di Giulietta Simionato

SE LA TOMBA DI GIULIETTA È ANCORA COSÌ... VERGOGNA!
ABBANDONATA DA TUTTI, AL CIMITERO LAURENTINO DI ROMA Giulietta Simionato, nata a Forlì il 12 maggio 1910 e scomparsa a Roma alla vigilia dei cent'anni il 5 maggio 2010 fu un grande mezzosoprano e una delle più grandi interpreti dell'opera lirica. Nel collage fotografico che proponiamo la vediamo (in una bellissima foto che le scattò Nicola Allegri) mentre indica scherzosamente l'anonima tomba del cimitero Laurentino di Roma dove riposa da tre anni. Ma non abbiamo dubbi che, se dal cielo potesse vedere, non ci riderebbe su ma sarebbe indignata, così come sono indignati tutti gli appassionati di lirica, sempre che la foto della tomba della cantante, apparsa su Facebook in questi giorni, sia davvero attuale. E pensare che Giulietta, prima di morire, aveva manifestato il desiderio di essere cremata e che l'urna contenente le sue ceneri fosse posta, a Salisburgo, accanto a quella di von Karajan...

2 commenti:

infolirica ha detto...

La presente foto non è attuale, risale a 3 anni fa. La scorsa settimana la tomba presentava alcune piantine moribonde ed erbacce, che una signora romana si è premurata di strappare.Una misera croce di legno, deteriorata e con il nome sbiadito. La signora ha portato dei fiori, un Rosario, e ha documentato il prima e il dopo con foto e video. Il tutto è visibile su Facebook, nel gruppo aperto "Giulietta Simionato".Sono state postate anche immagini del testamento, in cui Giulietta esprime chiaramente il desiderio di essere cremata e affida a una precisa persona l'esecuzione delle sue volontà. Che sono tuttora inesaudite.La grande Artista merita che sia data la maggior visibilità a questa vicenda, affinché chi di dovere ponga fine a questo vergognosostato di cose, offensivo per la Simionato e che disonora l'Italia, Sua Patria e Patria del Melodramma.

ACHILLE MEZZADRI ha detto...

Ringraziamo per la precisazione. Cercheremo di attivarci per muovere le acque.