O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


martedì 25 giugno 2013

Gli 80 anni di Claudio Abbado nella rubrica "State Allegri"

TANTI AUGURI MAESTRO ABBADO
Renzo Allegri ripropone una "storica" intervista che fece molti anni anni fa per "Gente" al direttore d'orchestra Claudio Abbado che domani 26 giugno compie ottant'anni - L'intervista destò scalpore per le dichiarazioni del maestro, contestate da una parte politica alla quale sembrava vicino - Ma Abbado non smentì mai le sue dichiarazioni, per altro registrate dal giornalista
Il maestro Claudio Abbado, uno dei più famosi direttori d'orchestra del mondo, domani compie ottant'anni e Renzo Allegri, il noto giornalista e scrittore che su Pramzanblog tiene la rubrica "State Allkegri" ci regala una "chicca": celebra a suo modo il compleanno del Maestro riproponendo una "storica" intervista che gli fece tanti anni fa per il settimanale "Gente". Diciamo "storica" perché destò scalpore, in quanto Abbado rispose senza reticenze anche a domande considerate poco pertinenti dal suo entourage, suscitando reazioni stizzose di una parte politica, il Pci, che si considerava a lui vicina. Molti chiesero la ritrattazione di alcune dichiarazioni, ma il Maestro non lo fece, anche perché le sue parole erano state tutte registrate da Allegri. Insomma, quello che potete leggere oggi è un articolo davvero interessante, per chi ama la musica e considera Abbado, qual è, un "grande" della musica contemporanea.

Nessun commento: