/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 5 giugno 2013

Attori per caso: Antonio Cordero Bologna e Patrizia Contini


DALLA FARMACIA AL SET
I due coniugi parmigiani, dopo una vita passata dietro il banco della loro farmacia a San Polo di Torrile, hanno scoperto il fascino del cinema - Hanno già partecipato a cinque film e attualmente sono impegnati nella lavorazione di “Figlio di un padre qualunque” (titolo provvisorio) che il regista bussetano Gianluca Menta sta girando nella Bassa parmense, con attori come Gerardo Placido, Enrico Beruschi e Antonella Ponziani - “Finora abbiamo fatto soprattutto le comparse o interpretato particine piccole piccole”, dice Antonio “ma in questo film io recito davvero e ho una parte abbastanza importante” - “Non lo facciamo per soldi, ma per puro divertimento” - “Il cinema è soltanto uno dei miei tanti interessi: sto facendo ricerche sugli ultimi Borboni nel Ducato di Parma e Piacenza”
di ACHILLE MEZZADRI
Per quarant’anni a vendere aspirine, ansiolitici, sciroppi e via di questo passo fino a che, un giorno, si sono detti: “senza figli, senza avere nessuno cui trasmettere la nostra attività, che ci stiamo a fare qui? È arrivata l’ora di goderci la vita”. Così hanno tirato giù, per sempre, la saracinesca della loro farmacia di San Polo di Torrile e hanno cominciato a godersela questa vita. Viaggi, letture, mostre e... il cinema. Sì perché, complice un’inserzione nella quale si cercavano figuranti per Sissi, la fiction di Raiuno con Cristiana Capotondi, hanno scoperto il fascino del set e si sono “buttati”. Poi si sa come vanno .........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO
IL TEST VIDEO DEL FILM "FIGLIO DI UN PADRE QUALUNQUE"

↵ Use original player
YouTube
← Replay
X
i

Nessun commento: