/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 10 maggio 2013

Putén 'd 'na volta -12-

ALBERTO MICHELOTTI UNO E DUE: CALCIO E VERDI
ALBERTO MICHELOTTI Lo possiamo considerare tra i "grandi" di Parma. Non perché abbia vinto il Nobel o scritto opere immortali, ma semplicemente perché incarna pienamente lo spirito pramzàn, farcito di ironia, arlìa, simpatia, amore incondizionato per la città. Tutti valori che ha regalato e regala a tutti, già dai tempi in cui era un osannato arbitro internazionale di calcio. Pallone e lirica sono le sue grandi passioni, con una spiccata predilizione per Verdi. Non a caso è "Don Carlo" nello storico Club dei 27.

Nessun commento: