/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 12 marzo 2013

SPECIALI CONCLAVE -1- Oggi l'"extra omnes"

CIELLINO, NERO, LASALLIANO, GESUITA, CAPPUCCINO...
MA CHI SARÀ, E QUANDO, IL NUOVO PAPA?
Questa mattina, dopo la messa "pro eligendo pontefice", ultima meditazione dei 115 porporati prima dell'ingresso nella Cappella Sistina, dove verrà pronunciato, con l'Extra omnes, l'inizio del Conclave - I favoritissimi sono tanti, ma uno più di tutti, l'arcivescovo di Milano Angelo Scola - Però, secondo un'antica consuetudine, "chi entra Papa in Conclave ne esce cardinale"... - Qui proponiamo sedici profili tra i tanti "papabili", con i "pro" e i "contro" alla loro elezione
di ACHILLE MEZZADRI
Un vecchio adagio dice: chi entra Papa in Conclave ne esce cardinale. E non possiamo sapere se il cardinale Angelo Sola, già Patriarca di Venezia ed attualmente Arcivescovo di Milano, faccia o no gli scongiuri, perché è lui, proprio lui, il grande favorito a succedere a Benedetto XVI. Sembra che entri in Conclave con un "tesoretto" di una trentina di voti, una solida base per raggiungere quota 77, vale a dire i due terzi necessari per diventare Papa. Ma i giochi non sono per niente fatti. Dopo 10 congregazioni cardinalizie, durante le quali i porporati hanno cominciato a valutare le varie candidature e a fare i primi conti, questa mattina sarà celebrata la messa "Pro eligendo Pontefice" e poi, dopo le ultime meditazioni, i porporati faranno il loro ingresso nella Cappella Sistina, dove sarà sarà pronunciato l'Extra Omnes, il "fuori tutti", che coincide con l'inizio del Conclave. Già nel pomeriggio le prime due votazioni. Poi ogni giorno due votazioni, due al mattino e due al pomeriggio. Fino al momento dell'elezione, due fumate al giorno, una al mattino e una nel pomeriggio (dopo la seconda votazione). Tutte nere fino all'attesissima "fumata bianca" che avviene quando è stato scelto il nuovo Pontefice. Dicevamo di Scola: parte come favorito, ma ci sono tanti altri "papabili" e i bookmaker di tutto il mondo si sono scatenati con le "quote". Scola al momento gode di una quotazione altissima, vale a dire 3 a 1: se scommetti uno vinci tre. Tutti gli altri seguono con quotazioni più basse. Da 4 a 1 a 44 a 1. Ma sono numeri suscettibili di variazioni fino all'ultimo momento, in seguito ai "rumors" che circonderanno il Conclave fino al momento dell'Extra Omnes. Noi ci siamo divertiti, spiegando i "pro" e i "contro" che accompagnano 16 "papabili", a dare anche una definizione a tutti loro. Leggendo le loro schede troverete il "papa nero", il "papa nobile", poi il "ciellino", il gesuita, il lasalliano, il salesiano, l'attore, il ciclista, il sassofonista, il pastore, l'oriundo, il politico, il finanziere... Insomma, ce n'é per tutti i gusti. Ma oltre a questi 16 ci potrà essere comunque qualche sorpresa.
Quanto durerà il Conclave? Molti vaticanisti concordano sul fatto che non dovrebbe essere "fulmineo" come quello che proclamò papa Ratzinger. Dovrebbe essere un Conclave combattuto, ma nemmeno lunghissimo. Ed è molto probabile che i poporati cerchino di portarlo a compimento con largo anticipo rispetto alla Pasqua, il 31 marzo. Ultima curiosità: tra i cardinali elettori c'è anche un parmigiano, il cardinale Carlo Caffarra, di Samboseto, arcivescovo di Bologna, che è un porporato stimatissimo, ma che non è favorito dall'età: ha 74 anni. Non è da escludere infatti che dal Conclave esca un pontefice più giovane. (a.m.)
IL PROFILO DI 16 "PAPABILI", CON I "PRO" E I "CONTRO"

Nessun commento: