Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 2 marzo 2013

Il Bicentenaio Verdiano in maggio all’Auditorium del Carmine


E LA PEPPINA SVELERÀ IL SUO VERDI
L’attrice Paola Gassman, il soprano Paola Sanguinetti e l’arpista Davide Burani saranno i protagonisti dello spettacolo “Mio caro mago, un bacio sul cuore”, che andrà in scena al Del Carmine il 20 maggio - Prosa e concerto si intrecceranno sul filo delle memorie di Giuseppina Strepponi, che sarà interpretata dalla Gassman - La Sanguinetti, accompagnata dall’arpa di Burani, canterà alcune delle più belle arie verdiane - Testi di Antonella Campani, costumi di Artemio Cabassi
Dire che Verdi, almeno a Parma, nel Bicentenario della sua nascita, è ricordato troppo poco, sarebbe certamente una barzelletta. Con il passare dei giorni e delle settimane si intensificano le iniziative per celebrare uno dei giganti della storia della musica mondiale. E a maggio a Parma arriverà anche una grande attrice, Paola Gassman, per prendere parte allo spettacolo “Mio caro mago, un bacio sul cuore”, sottotitolo “Ritratto di signora - parole di Giuseppina strepponi, musica di Giuseppe Verdi”. Manca ancora tanto tempo e quindi, ovvio, è prematuro entrare nei particolari, ma la locandina è già pronta e, con quelle immagini sullo sfondo della Peppina e del Peppino già si ha voglia di fare il conto alla rovescia nell’attesa dell’evento. Che sarà, come detto, allettante e per la presenza di una delle attrici più importanti del panorana teatrale italiano, e per le più belle arie verdiane che saranno proposte dalla voce di un soprano del quale a Parma (ma non solo, naturalmente) tutti conoscono le grandi qualità. Si tratterà di uno spettacolo che sarà prosa e teatro insieme, con la Gassman - Strepponi che (attraverso lettere e documenti) racconterà, quanto non è facile vivere al fianco di un genio e con la Sanguinetti che riproporrà, di Verdi, musiche immortali, con l’accompagnamento di un notissimo arpista, Davide Burani. I testi sono stati affidati a Antonella Campani, dei costumi si occuperà, e non c’è dubbio che saranno sfiziosi, Artemio Cabassi. E si è già capito, da tutti questi ingredienti, che sarà un successo. 

Nessun commento: