/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 12 febbraio 2013

Parla Adriano Malori dopo la caduta in allenamento

"HO FATTO UNA STUPIDATA: NON MI SONO ACCORTO
DI UNA BUCA LARGA COME UNA VORAGINE"
Il ciclista traversetolese che corre per la Lampre Merida domenica si è infortunato in allenamento, nei dintorni di Traversetolo - "Ho riportato una piccola infrazione della clavicola sinistra, ma il danno è lieve, giovedì sarò sottoposto a un'ecografia per accertare se ci sono complicazioni ai tendini"
Non perde la voglia di lottare Adriano Malori, il venticinquenne campione traversetolese in forza alla Lampre Merida, che domenica è caduto in allenamento dalle parti di Traversetolo. "Certo non sto molto bene", dice Adriano, che è appena tornato da una corsa a  Maiorca"potrebbe andare meglio. Questa caduta non ci voleva proprio. Anche stavolta il destino si è messo sulla mia strada... vedrò di passargli sopra come ho sempre fatto". Malori racconta i particolari dell'incidente, nel quale ha riportato una lieve infrazione della clavicola sinistra. "È stata una caduta da coglione", dice "durante l'allenamento mi sono distratto a guardare le macchine che passavano e così non ho visto una buca che era grande come una voragine... Spero di non avere conseguenze serie, visto che l'infrazione della clavicola è risultata lieve. Domani, mercoledì, ricomincio ad allenarmi facendo un po' di rulli, poi giovedì mi sottoporrò a un'ecografia per accertare che non ci siano state conseguenze ai tendini. Dopo l'esito vedremo quando sarà opportuno riprendere gli allenamenri su strada". Malori parla anche del prossimo impegno che ha in calendario. "Sarebbe il Gran Premio Città di Lugano in programma nel Canton Ticino domenica 24 febbraio. Al momento non è detto che debba rinunciarvi: dipenderà dall'esito degli esami e da quello che mi diranno i medici e i tecnici della Lampre". 

Nessun commento: