/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 25 febbraio 2013

L'Editorialino - Parliamoci chiaro



IL VOTO MORDI E FUGGI
(CHE SI PUÒ CANCELLARE)


Oggi sono andato a esercitare il diritto - dovere di elettore in un seggio di Milano e ho scoperto (dopo aver letto alcuni avvertimenti in alcuni “post” apparsi sul Web in questi giorni), che con una normale gomma si può cancellare il segno che facciamo sulla scheda elettorale con la matita copiativa che ci viene fornita - Non è facilissimo, ma si può: basta usare la parte più dura (generalmente blu) di una gomma e insistere un po’ - Sparisce la croce e non resta nemmeno il segno - I presidenti di seggio in generale conoscono questo problema e dicono che ciò può avvenire su un foglio normale, non sulla scheda elettorale: io ho provato e stavo cancellando anche lì - Mi sono fermato perché temevo di rovinare la scheda, ma certo questo non sarebbe un problema per chi volesse usare questo sistema con intenzioni fraudolente... Il problema è già stato sollevato negli ultimi anni e al Ministero dell’Interno dicono che è impossibile manomettere le schede - Mah...
di ACHILLE MEZZADRI

Tra poche ore ormai cominceremo a sapere qualcosa di come sta andando e di come andrà l’esito di questa consultazione elettorale. Ci saranno i vincitori e anche i perdenti sosteranno di avere vinto, in un qualche modo. Come sempre. Ormai siamo vaccinati e pronti a tutto.  Ma una domanda ce la possiamo già fare: sarà del tutto regolare l’esito di questo voto (e di quelli precedenti)? C’è l’assoluta certezza che nessuno, ma proprio nessuno, possa manomettere le schede? No, non c’è, a parte le assicurazioni del ministero dell’Interno, per dichiarazione dello stesso ministro Cancellieri, ex commissario a Parma. E perché non c’è? Ve lo spiego subito. Nei giorni scorsi avevo letto .........
LEGGETE L'EDITORIALINO

2 commenti:

Angelo Cagnolati ha detto...

Occhio ai furbetti da seggio, ai professionisti del tirare l'acqua al proprio mulino; mi auguro che le forze di polizia vigilino e puniscano severamente chi cerca di manomettere (siamo in Italia e non mi stupisco più di nulla) !!!

REAME DI CORFU ha detto...

in Italia ci sono troppi furbi, e le forze dell'ordine non vanno certamente a controllare se uno cancella o meno, se ne stanno comodamente seduti in guardiola....