/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 10 febbraio 2013

La festa a Sorbolo levante per i 45 anni di Francesco Canali

ERANO IN PIÙ DI 200 A FESTEGGIARE IL COMPLEANNO
DI "MAGIC CANNA", IL SIMBOLO DELLA LOTTA ALLA SLA
Festa riuscitissima e Francesco commosso per tanta manifestazione d'affetto - Gli ex compagni di scuola (e non solo) gli hanno riservato un "evento anni '70" nel segno di Elvis Presley, il suo cantante preferito
In alto: Francesco Canali davanti alla megatorta preparata in suo onore; qui sopra Francesco con Silvia Reggianini, l'ex compagna di classe che con Gianluca Manghi e la collaborazione di tanti altri amici, ha organizzato la festa

È andata come doveva andare al Circolo Green Bar di Sorbolo Levante: un successone al di là delle previsioni più ottimistiche la festa per il compleanno numero 45 di Francesco Canali, per gli amici "Magic Canna", il coraggioso ex atleta che combatte da guerriero la sua lotta personale contro la Sla. La malattia procede, non l'abbandona, ma nemmeno lui abbandona il suo proverbiale sorriso che riesce perfino a dare coraggio (come ci ha detto il comune amico Luca Bucci) a chi gli sta vicino. Ieri sera, al Green Bar, erano in più di duecento, molti in abbigliamento anni '70, assordati dalle musiche rigorosamente anni '70 proposte da una live band, gli Elvis Rock Now e dal dj Omar. Tanta allegria, nessun piagnisteo, nello stile di Francesco, che ha sfoderato ovviamente un sorriso largo così quando ha dato il primo taglio alla megatorta. Intorno compatti, tutti (o quasi), gli ex compagni di classe ed una schiera di amici (e non solo). Tra i tanti, Pasquale, Gianluca, Matteo, Mario, Luca, Francesca a scattare foto, Andrea, Claudio, Luca Bucci... E naturalmente i due che più si sono dati da fare (ma non soli) per mettere in piedi l'evento: Silvia Reggianini e Gianluca Manghi, uno dei quattro che spingevano la carrozzina di Francesco alle maratone. Insomma, una baldoria di suoni e di sentimenti, mescolata allo spirito benefico dell'iniziativa. Come già sa chi ha letto l'articolo di ieri, parte dell'incasso è stato devoluto all'Istituto di istruzione superiore "Giuseppe Luosi" di Mirandola, gravemente danneggiato dal terremoto dell'anno scorso.

SOPRA, NEL SETTORE FOTO - VIDEO, C'È UNA GALLERIA FOTOGRAFICA DELLA FESTA

2 commenti:

bedo ha detto...

Mi spiace non aver partecipato, ma col cuore si'!

Anonimo ha detto...

Complimenti, molto bello l'articolo dedicato a Francesco Canali, poi...lui è un GRANDE!