O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 25 gennaio 2013

Una grande foto di Gianni Minischetti è diventata un quadro

E LA SCIARPA DI VERDI FECE IL GIRO DEL MONDO... 
Il celebre fotografo e artista, che vive tra Monaco di Baviera e Stresa, ai tempi in cui lavorava presso il settimanale “Gente” si recò a Villa Sant’Agata con il giornalista parmigiano Giuseppe Barigazzi, scomparso dieci anni fa, per fotografare quella che fu la residenza del Maestro - La sua attenzione si fermò in particolare su una bacheca che conteneva la sciarpa e il cilindro (appiattito a fisarmonica grazie a invisibili e sottilissime molle in acciaio) che Verdi indossava quando Giovanni Boldini lo ritrasse nel suo studio parigino il 9 aprile 1886 - Minischetti ottenne di far aprire la bacheca e riannodò la sciarpa intorno al cilindro, nello stesso modo in cui Verdi se l’era annodata intorno al collo. La foto fu pubblicata da Gente e poi divenne un quadro, di 100 x 70 che è stato esposto in diversi musei e gallerie, in Italia e anche all’estero, in Germania, a Londra e in altri Paesi
Il quadro di Gianni Minischetti intitolato "La sciarpa di Giuseppe Verdi", esposto in vari musei e gallerie in Italia e all'estero
Gianni Minischetti e il celebre ritratto di Verdi eseguito da Giovanni Boldini il 9 aprile 1886

Nessun commento: