O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


martedì 15 gennaio 2013

Il 56° anniversario della scomparsa di Arturo Toscanini

LE INIZIATIVE PER RICORDARE TOSCANINI

Parma ricorda il grande direttore d'orchestra oltretorrentino, scomparso il 16 gennaio 1957, con una serie di iniziative, promosse dalla Casa della musica nel Museo Casa natale del maestro in borgo Tanzi 13, che rimarrà aperto dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 (con due visite guidate, alle 11 e alle 15). Durante la giornata si potrà assistere alle proiezioni del documentario biugrafico Arturo Toscanini, una coscienza implacabile e di altri filmati, tra i quali la leggendaria esecuzione in forma di concerto di Aida, eseguita a New York nel 1959 (qui sotto l'ouverture e alcuni brani) e alcuni dei celebri concerti televisivi eseguiti tra il 1948 e il 1952 con la MNBC Symphony Orchestra. Il momento culminante sarà alle  16,30 la deposizione di una corona d'alloro ai piedi del busto di Toscanini, nel cortile della casa natale, alla presenza dell'assessore alla cultura Laura Maria Ferraris, del presidente della Casa della musica Marco Capra e dei rappresentanti di istituzioni culturali e associazioni musicali cittadine.

1 commento:

bedo ha detto...

Toscanini mi piace molto, e' riuscito a rispondere per le rime anche ad Adolf Hitler!