Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 8 dicembre 2012

Mancano pochi giorni a Santa Lucia: la letterina di un bambino parmigiano"

CARA SANTA LUCIA, TI CHIEDO UN REGALO SOLO:
NON FAR ACCENDERE L'INCENERITORE DI UGOZZOLO
E' cominciato il conto alla rovescia per la notte più attesa dai bambini - In tempi grami come questo, attraverso Pramzanblog un "bambino parmigiano" non chiede smartphone o capi di abbigliamento, ma...
CLICCARE SULLA LETTERINA PER INGRANDIRE

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro bambino, sono Santa Lucia. Non c'è nessun problema a soddisfare la tua richiesta: il Sindaco di Parma darà i soldini all'azienda che ha costruito l'inceneritore e al suo posto ci farà un parco giochi. E' nelle sue possibilità farlo quindi non preoccuparti che ci penserà lui ad accontentarti così a me potrai chiedere le caramelle e i giochi come fanno gli altri bambini. Beh, forse tu mi chiederai una bambola di stracci, ma sono attrezzata anche per le richieste eco-radical-taleban. Se mi permetti un suggerimento, chiedi ora tutto ciò di cui hai bisogno! Se non sei di famiglia ricca, i soldini che serviranno per chiudere l'inceneritore li toglieranno a tutte le associazioni che ti permettono di fare sport, alla manutenzione dei giochi nei parchi e anche ai servizi di cui tanto hanno bisogno i nonnini che fanno fatica a camminare per esempio o i tuoi amichetti che hanno tanti fratellini. Se sei di famiglia ricca invece, chettifrega...
Puoi chiedere una bicicletta o un monopattino nuovo, tanto tu e la tua famiglia la macchina non la usate vero? Può essere utile. Pensaci. Sette maghlioni addosso e puoi andarci a scuola anche in inverno.
Buone feste.
Santa Lucia

P.S. Mi raccomando, bambino, non tirare i botti a Capodanno: ognuno di loro sprigiona più diossina di una giornata intera di accensione dell'inceneritore.

ACHILLE MEZZADRI ha detto...

Caro anonimo, chi è favorevole all'inceneritore ha tutto il diritto di dirlo apertamente, senza fare ironia. E firmandosi.
Achille Mezzadri