/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 31 dicembre 2012

Pramzanblog non fa politica ma....

CHE BELLO, UN LASALLIANO CANDIDATO AL PARLAMENTO
L'ex leader dell'opposizione in Consiglio comunale, Giorgio Pagliari, ex allievo dell'Istituto de La Salle (come Mister Pramzanblog) ha ottenuto 4529 voti alle "primarie" del Pd e quindi assieme a Patrizia Maestri (5622) aspirerà a un seggio in Parlamento alle prossime elezioni politiche. Dopo un santo lasalliano (Conforti) anche un senatore lasalliano?
Giorgio Pagliari, indicato dalla freccia, a un raduno di ex allievi lasalliani

Il 2013 sarà come sarà. ma speriamo... méj ch'al domilladòddoz

Pramzanblog augura a tutti i parmigiani un 2013 almeno decente, riovordando quanto è bella e meritevole di sempre maggiori fortune la nostra città, che vediamo in una foto aerea di parecchi anni fa fornitaci a suo tempo dall'amico Vittorio Dalla Rosa Prati (Per gli auguri ringraziamo Giuseppe Mezzadri, grande "supervisore dialettale") CLICCARE SULLA FOTO PER INGRANDIRE

Sta arrivando il 2013: sperèmma bén...


domenica 30 dicembre 2012

La scomparsa di una grande d'Italia: Rita Levi Montalcini

ADDIO ALLA SIGNORA DELLA SCIENZA
È morta nella sua abitazione romana. Aveva 103 anni

sabato 29 dicembre 2012

Ritorniamo sulla presentazione del calendario della Corale Verdi per il Bicentenario

PERCHÉ SPENDERE DIECI EURO PER IL CALENDARIO
DEL BICENTENARIO VERDIANO DELLA
CORALE VERDI? SEMPLICEMENTE PERCHÉ È BELLISSIMO
Ieri abbiamo velocemente ricordato che alla Corale Verdi è stato presentato ufficialmente il calendario 2013 dedicato al Bicentenario Verdiano - Oggi entriamo nei particolari: costa 10 euro, è illustrato con varie fotografie e la raccolta verdiana delle figurine Lavazza, uscita nel 1951, nel cinquantenario della scomparsa - In più, giorno per giorno ripropone alcune delle date più significative della vita di Verdi - Vi proponiamo anche due dei video realizzati ieri da Gabriele Majo di Stadiotardini.com alla presentazione del calendario
La copertina del calendario 2013 della Corale Verdi e la pagina di gennaio
Le dodici figurine delle serie 46 e 47 che la Lavazza pubblicò nel 1951, nel cinquantenario della ascomparsa di Giuseppe Verdi. Andrea Rinaldi, il presidente della "Corale", le ha inserite nel calendario
È davvero un gran bel calendario. E non lo diciamo per i rapporti d'amicizia con la Corale Verdi (e non solo), ma proprio perché è un gran bel calendario. Di quelli che, dopo essere rimasti appesi per un anno su una parete della propria casa, devono entrare di diritto nella libreria di famiglia. Come quello di "Parma Nostra", che è ricco di parmigianità, di dialetto, di tradizioni. E appunto questo della Corale Verdi, curato dal suo dinamico e appassionato presidente Andrea Rinaldi, dove dentro "c'è Verdi", ed è detto tutto. Un perfetto omaggio verdiano nell'anno che più verdiano non può essere: quello del Bicentenario. Rinaldi, per offrire questo calendario alla città, ci ha mezzo tutta la passione verdiana che ha nel cuore. Si è ricordato di aver scovato, a suo tempo, in un mercatino, le figurine che Lavazza dedicò a Verdi nel 1951, nel cinquantesimo della scomparsa, e si è ispirato a questi preziosi cimeli per "raccontare Verdi". Perché in questo calendario, che per Lorenzo Sasrtorio, come ha scritto nel suo articolo sulla Gazzetta di Parma, profuma di caffè", Rinaldi "racconta Verdi"  con fotografie, ritratti, le figurine, le date di gioia e di dolore della sua vita. Ieri, nella Sala Gandolfi della "Corale", Rinaldi ha raccontato queste cose, e altre spiegazioni le date, accanto a lui, un noto giornalista della Gazzetta di Parma, Egidio Bandini, che ha anche fatto la storia delle figurine Lavazza, antagoniste a quel tempo delle Figurine Liebig. Per chi non ha avuto la fortuna, ieri, di essere presente nella storica sede dell'associazione di vicolo Asdente, proponiamo due dei video realizzati da Gabriele Majo di Stadiotardini.com. Solo due: gli altri li trovate, appunto, su Stadiotadini.comIl calendario è in vendita: lo trovate, a 10 euro, da Sante Ferro, il gestore del ristorante e del bar della "Corale". Dieci euro spesi bene, perché servono a finaziare, parzialmente, l'attività artistica della Coale Verdi, una delle istituzioni storiche che più fanno onore alla città. A chi è interessato consigliamo di affrettarsi...

Addio a Carlo Mora, un altro simbolo della parmigianità

QUANDO A TV PARMA INTERVISTAVA LA TEBALDI
E PAVAROTTI, MACARIO E CORINNE CLERY...
Mora è scomparso ieri mattina nel reparto di lungodegenza dell’Ospedale Maggiore, all’età di 89 anni - Il funerale lunedì alle 14,45, con partenza dall’Ospedale Maggiore - Ha lasciato un grande ricordo ovunque: ex partigiano, decano dell’Assistenza Pubblica, numismatico, melomane, socio della Giovane Italia, della Corale Verdi, di Parma Lirica - Oltretorrentino doc, era molto fiero di essere stato insignito dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica - Ebbe anche un passato radiofonico: ai tempi della direzione di Carlo Drapkind a Radio Parma fu molto apprezzato come intervistatore di famosi personaggi - Qui lo ricordiamo nella veste di grande loggionista, con un’intervista che gli fece Paolo Zoppi e che pubblicammo il 28 febbraio 2011
Carlo Mora durante l'intervista di Zoppi, l'articolo di Lorenzo Sartorio sulla "Gazzetta di Parma" di oggi e Mora a Parma Lirica
di PAOLO ZOPPI
Nella sfilata dei loggionisti doc non poteva certo mancare il decano degli abitanti dell’ultimo piano del Regio: Carlo Mora. Classe 1923, tessera numero 10 dell’Associazione Loggionisti di cui è stato cofondatore, è loggionista dal 1940, quando Augusta Oltrabella vestiva i panni dell’eroina dumasiana e poco importa se la cronologia ufficiale indica nel gennaio ’41 La Traviata in questione. A dispetto dei suoi quasi ottantotto anni si muove come un giovanotto aiutato solo da un bastone, più per darsi un contegno che per effettiva necessità e tutte le sere in cui il sipario del Regio si apre, lui è lassù, sempre attento, misurato e punto di riferimento per tutti. “Cosa vuol dire essere loggionisti?” gli domando entrando subito nel vivo della chiacchierata. “Essere essenzialmente melomani, poi si può preferire questo o quell’autore, ma la musica va ascoltata tutta”.............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Dj e videoproiezioni per aspettare il nuovo anno

E PIAZZA GARIBALDI DIVENTERÀ UNA DISCOTECA
Il sindaco Federico Pizzarotti "sponsorizza" su Facebook lo spettacolo "innovativo" di San Silvestro in piazza, animato da tre dj, Robert Passera, Silvia Calderoni e Mirko Colombo, con videoproiezioni sulla facciata del Palazzo del Governatore, a cura di Antworkstaff.
Subito avviate le polemiche. L'ex assessore Roberto Ghiretti scrive che avrebbe fatto qualcosa di diverso, senza videoproiezioni, e viene subito "zittito" dai sostenitori del sindaco. E nella disputa si inserisce chi sponsorizza "Cin Ci Là", spettacolo benefici, all'Auditorium Paganini...

Due giorni al ritorno dell'operetta all'Auditorium Paganini

SAN SILVESTRO CON "CIN CI LÀ": OTTIMA SCELTA
Tutto è pronto per la messa in scena dell'operetta "Cin Ci Là" all'Auditorium Paganini la sera del 31 dicembre. Ecco i protagonisti, Paola Sanguinetti and company, in costumi di scena (curati da Artemio Cabassi, anche regista dello spettacolo) durante le prove

Oggi festeggiamo il compleanno di...


venerdì 28 dicembre 2012

Il "Bicentenario" di Giuseppe Verdi è alle porte

CORALE VERDI E PRAMZANBLOG
PRIMI NELLA CORSA
AI CALENDARI VERDIANI
Oggi, alla Corale Verdi, è stato presentato ufficialmente il calendario 2013, dedicato al "Bicentenario Verdiano". Calendario molto bello, con Verdi effigiato in copertina in una foto dei suoi ultimi anni di vita e con il ricordo di tutte le date più importanti della sua vita. Anche Pramzanblog, come è noto ai lettori, si è ispirato al Bicentenario  e ha già presentato il suo "Lunäri Verdian" in rete già da giorni (è scaricabile nella colonna di destra). Insomma, Corale Verdi in grande, Pramzanblog in piccolo, hanno bruciato tutti sul tempo. Primi nella corsa verdiana...
A sinistra il calendario della Corale Verdi (foto dal servizio di Parma in dialetto), a destra il "Lunäri Verdian" di Pramzanblog

San Giovanni: procede il restauro assieme all’iniziativa “Un nome ad ogni voce”

MA CHE BELLA IDEA: DARE IL PROPRIO NOME ALLE CANNE DELL’ORGANO DI SAN GIOVANNI EVANGELISTA
L’organo, costruito alla fine degli anni Venti, era ormai in condizioni pietose, praticamente inservibile - Si imponeva la necessità di riportarlo alle sonorità originali - Così sono cominciati i restauri, affiancati da un lodevolissimo progetto di Giovanna Fornari, organista titolare di San Giovanni, nonché presidente dell’Accademia organistica di Parma: consentire a chiunque, con donazioni adatte a tutte le borse, di “adottare” le canne, dalle più piccole alla più grandi - Da 15 a 90 euri - Le firme appariranno su una lastra visibile in chiesa e ogni “firmatario” riceverà un certificato - Sono già arrivate sottoscrizioni non solo da Parma, ma anche dall’estero: Svezia, Norvegia, Giappone, Canada
La chiesa di San Giovanni Evangelista e il suo organo monumentale
di ACHILLE MEZZADRI
Quindici euri per una canna piccola piccola. Trenta per una media. Cinquanta per una grande. Novanta per una grandissima, lunga cinque metri. In fondo, nonostante la crisi, sono cifre abbordabili, compatibili con tutte le borse, e soprattutto in considerazione del fine culturalmente nobile: riportare l’organo della chiesa di San Giovanni Evangelista, gioiello dell’Abbazia benedettina, alle sonorità originali. Perché lo merita l’organo, perché lo merita l’Abbazia di San Giovanni, perché lo merita la città. Dell’iniziativa ha già parlato ampiamente la stampa locale (in primis........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Oggi festeggiamo il compleanno di...


mercoledì 26 dicembre 2012

Tra poco in onda su Tv Parma "Maria Luigia, una sovrana una donna", di Mauro Biondini

IL BACKSTAGE DEL FILM CHE VEDRETE ALLE 21 SU TV PARMA

Lettera natalizia di Sandro Shundi Bocchialini dal Connecticut

AUGURI A TUTTI I PRAMZÀN DEL MONDO
Alex Shundi Bocchialini, per gli amici Sandro, pittore di successo e da una vita "strajè" ad Amenia, nel Connecticut, ogni anno festeggia il Natale alla pramzàna, con i "galleggianti" di rigore. E ce lo dimostra con le foto. La sua lettera
Ciao Pramzanblog, auguro splendide feste, colme di amore, buon cibo, e fantasia. Qui, sempre arte, e classi all' università (New York Institute of Technology.) Questo semestre ho avuto ben 86 studenti, da tutte le parti del mondo. Ora sto trattando con il municipio di Correggio per una mostra verso la fine del 2013. Nella foto inclusa di questo Natale, ecco alcuni degli 880 cappelletti che ho fatto, per sfamare amici che ormai hanno creato una tradizione di "parmigianare" il 25 di dicembre.  Lo stracotto viene anche fatto da amici Hopi in New Mexico. Hanno perfino provato a farlo usando carne di bisonte (buonissima.) Un grande abbraccio. Auguri a tutti i pramzàn del mondo. Sandro

L'inaugurazione della Stagione lirica 2012-13 di Pramzanblog

26 DICEMBRE, COME UNA VOLTA...
APRIAMO CON "IL TROVATORE"
Comincia oggi, nella data storica delle aperture delle stagioni liriche al Regio la serie di opere complete di Verdi tratte dallo sterminato archivio di Youtube - Vi proponiamo (con i sottotitoli in spagnolo) un eccellente allestimento de "Il Trovatore" andato in scena nel 1988 al Metropolitan di New York con Luciano Pavarotti (Manrico), Eva Marton (Leonora), Dolora Zajick (Azucena), Sherrill Milnes (Il Conte di Luna). Direttore d'orchestra, James Levine - Però un consiglio: alle 21 non guardate l'opera ma, su Tv Parma, il film "Maria Luigia, una sovrana una donna", di Mauro Biondini (con Paola Sanguinetti e "cameo" d'eccezione con il principe Meli Lupi di Soragna, la marchesa Pallavicino, la marchesa Dalla Rosa Prati, Enrico Maletti, Francesca Strozzi, Barbara Biondini, Luigi Raffaelli, Silvia Rossi, Giovanni Godi, Artemio Cabassi, Achille Mezzadri e altri) NELLO SPAZIO VIDEO POTETE VEDERE DUE  SCENE - "Il trovatore" sarà "replicato anche nei prossimi giorni

lunedì 24 dicembre 2012

In attesa dell'inizio del Bicentenario Verdiano

IL 26 DICEMBRE, CME 'NA VOLTA,  INAUGURIAMO 
LA STAGIONE LIRICA DI PRAMZANBLOG
In vista delle celebrazioni per i 200 anni dalla nascita del Grande Maestro delle Roncole, Pramzanblog, oltre al Lunäri Verdian, già annunciato, propone un nuovo "evento" speciale (e non sarà l'ultimo): la "Stagione lirica 2012-13 di Pramzanblog", con moltissime opere, tutte di Verdi - Sono opere complete, con grandi interpreti, tratte dallo sterminato archivio di Youtube e selezionate con la collaborazione di un esperto, Paolo Zoppi - Per la nostra speciale "inaugurazione" , con "Il trovatore" del 1988 al Metropolitan, con Luciano Pavarotti, Eva Marton, Dolora Zajick e Sherrill Milnes, abbiamo scelto una data simbolo per Parma, il 26 dicembre, Santo Stefano - Il 12 gennaio, Sant'Ilario, in concomitanza con l'inaugurazione al Regio, proporremo anche noi "Un ballo in maschera", e lo stesso faremo il 4 marzo, con il "Nabucco" - Anche Pramzanblog chiuderà la sua "stagione" il 29 marzo con un omaggio a Wagner, con il "Parsifal" o comunque qualcosa di wagneriano - Ci auguriamo che questa iniziativa sia di gradimento a tutti i melofili seguaci del nostro giornal - blog

Echi del recital di Desirée Rancatore

QUANDO SI DICE STANDING OVATION....
Quando si dice "standing ovation" non è un modo di dire tanto per dire per sottolineare l'entusiasmo del pubblico dopo uno spettacolo. Vuol dire che gli spettatori, tutti in piedi, non la smettono più di applaudire, gridare "bravi", chiedere bis e tris. È quello che è successo giovedì sera all'Auditorium del Carmine  conclusione del recital di Desirée Rancatore

La nuova puntata di "Su il sipario"

DESIRÉE ALL'AUDITORIUM DEL CARMINE:
UNA SERATA DA RICORDARE

Paolo Zoppi, nella sua rubrica, ha dovuto per l'ennesima volta parlare di sé come organizzatore e presentatore di un grande evento musicale, il recital di Desirée Rancatore, ma l'ha fatto con la solita misura,  nonostante le dimensioni del successo, che è stato grandissimo, al punto di indurre il pubblico, alla fine dello spettacolo, a un'interminabile standing ovation - La rubrica ospita anche la recensione di Zoppi del "Trovatore" a Bologna e l'Almanacco con il ricordo della "prima" di "Aida" al Cairo il 24 dicembre 1871
In alto Desirée Rancatore accompagnata al pianoforte da Simone Savina, qui sopra a sinistra il maestro Savina, Il professor Gian Carlo Izzi, primario del reparto di Oncoemantologia pediatrica dell’Ospedale, Corrado Vecchi, presidente di Giocamico, Desirée Rancatore e Paolo Zoppi. A destra la Rancatore dopo il recital

Chi ha letto sabato scorso la "Gazzetta di Parma" a pagina 49 sa già tutto su come è andato il recital di Desirée Rancatore, giovedì sera all'Auditorium del Carmine. Ne avremmo parlato molto volentieri già venerdì, visto che è nostra abitudine seguire gli avvenimenti (almeno quei pochi che seguiamo) "in contemporanea", come usa nel giornalismo sul Web. Ma per motivi tecnici non è stato possibile e così è andata a finire che "abbiamo preso il buco" dalla "Gazzetta di Parma". Comunque pazienza, visto che il direttore della "Gazzetta", Giuliano Molossi, è un amico.  Siamo però egualmente contenti che Paolo Zoppi, nella sua bella rubrica "Su il sipario" possa ricordare quanto straordinaria e da ricordare sia stata la serata al Del Carmine, con un pubblico che alla fine ha tributato a Desirée Rancatore un'interminabile standing ovation. Zoppi nella rubrica ci regala anche la recensione del "Trovatore", con Anna Pirozzi e Luca Salsi, che ha chiuso la stagione 2012 di Bologna. E c'è anche l'Almanacco, con l'anniversario della "prima" di "Aida" al Cairo.
LEGGETE LA PUNTATA 148 DI "SU IL SIPARIO"

Le poesie di Pramzanblog: Roberto Dallatana


"PÄRMA E LA NÉVA"
Per la serie "Le poesie di Pramzanblog" pubblichiamo i delicati versi, in dialetto,  di Roberto Dallatana, genero del mai dimenticato pugile Marcello Padovani, sulla neve di Parma "... alzéra cme la sènndra d'un bräz"
LA POESIA DI DALLATANA

sabato 22 dicembre 2012

Cór crozè - L'opinione di Michelotti

UN PRIMM TÉMP 'D NADÄL,
PERO PO ÈMMA MERITÈ 'D VÉNSOR
BOLOGNA - PARMA 1-2 Continuiamo a buttare via un tempo, ormai è un'abitudine. Coll d'incó l'é stè al clasich primm témp 'd Nadäl, toca mi toca ti, anca se par la primma volta èmma fat cuator... a digh cuator, tir in porta... Po in-t-al secónd témp, cme 'l solit, i s'én dezdè. Adésa a gh'èmma vintséz pónt... molto bene.
Finalmente oggi non hai niente da dire, a parte i mugugni per il solito primo tempo buttato via.
Be', 'na coza a gh'ò da dirla listés: i zugador dal Pärma i fan un sach 'd fal stupid, inuttil. Adiritura Sansone, dopa 'l goll l'é andè a zgnignär l'avarsäri... An s' fa miga 'csì, ragas. Par fortón'na l'é stè amonì e Donadoni l'ha anche sgridato. Comunque oggi ci ha portato buono Vittorio Campanini...
Come? Cosa c'entra Campanini?
C'entra, c'entra! S'éra lì ch'a guardäva la partida ala televisjón, sul vó a vó, cuand Campanén l'à sonè al campanél. "Vén zò ch'a t'ò portè al Lunäri Pramzàn 'd Parma Nostra", al m'à dit. "Mo gnanca par soggn", a gh'ò rispost. "A gh'é al Pärma in Tv. Vén su ti". Alóra l'é gnù e apén'na entrè in ca... Sansone l'à sgnè...". Grand Campanén ch'al són'na al campanél...
Allora portalo sempre allo stadio con te... Dai, cominciamo ad analizzare l'incontro giocatore per giocatore. Pavarini...
La solita sicurezza. Un bél ot a s'al mérita dabón. I m' dizon: a m' dispjäz ch'a n' zuga miga Mirante... E mi a gh digh: par fortón'na, anca s'a gh vój bén cme a un fjól.
Andiamo alla difesa: Benalouane, Lucarelli, Santacroce, Parolo...
A Benalouane dagh séz e méz, a pärta al primm témp ad "andamento lento". Per il resto molto bene. Séz e méz anca a Lucaréli anca s'al volta al cul tutt il vólti ch'i gh tiron cóntra. E séz e méz anca a Santacroce. Sètt invéci a Parolo.
E là in mezzo?
Là in mezzo al pu bón al sariss stè Valdés, ch'l'à fat anca goll, però al s'é fat amonir da stupid: séz e méz invéci che sètt. Séz e méz anca a Gobbi - Sgobargnón, al va sémpor avanti e indrè cme 'na sóga. Séz a Marchionni anca se incó an l'ò gnan visst.
E là davanti?
Sansone sètt, mo l'ariss meritè 'd pu se... se non avesse irriso Diamanti dopo il gol. Inaudito. Per fortuna Donadoni non è solo un allenatore, ma anche un educatore, e l'ha rampognato. Oh, cme pärli bén... Belfodil nóv p'r al primm témp, sètt p'r al secónd. Media: ot. Per lui questo è un gran bel periodo. Infine Biabiany, ch'l'à fat riddor. Dagh sinch.. Al paräva Giasbo al cibach, parchè al däva sémpor 'd tach...
Il migliore oggi?
Sicuramént Belfodil, ma subito dopo Pavarén
E il peggiore?
Cimba.
Che voto dai a Donadoni?
Si merita sette, ha indovinato la partita e dimostra ogni domenica di più di essere un signore. A m' pjäz.
mez
(Si ringrazia Giuseppe Mezzadri per la supervisione delle parti dialettali)

Il vaticinio di Michelotti per Bologna - Parma


Le poesie di Pramzanblog: Roberto Allegri



"OGNI PADRE... OGNI MADRE..."
All'approssimarsi delle feste di fine d'anno Roberto Allegri, giornalista e scrittore che i nostri lettori ben conoscono, invia ogni anno agli amici poesie di delicata atmosfera natalizia, come questa delicata "Ogni padre... ogni madre..." che "giriamo" molto volentieri a tutti coloro che ci seguono con affetto
LA POESIA DI ROBERTO ALLEGRI

venerdì 21 dicembre 2012

I racconti di Pramzanblog: Francesco Tegoni


"IL PORTIERE E L'ELEFANTE"
Per la nuova serie "I racconti di Pramzanblog" pubblichiamo un testo divertente del parmigianissimo Francesco Tegoni, per gli amici "Tego", ex campione di paracadutismo, che in vacanza in Thailandia ha scoperto gli "elephant shows", una delle attrazioni turistiche del Paese e ci si è trovato coinvolto, nelle vesti di portiere, lui che si definisce "portiere amatorialissimo di calcio a 5" - Il racconto è "sfizioso" e lo pubblichiamo "in contemporanea" con la "Gazzetta di Parma"
IL RACCONTO DI TEGONI

giovedì 20 dicembre 2012

I racconti di Pramzanblog: Gian Paolo Cremonesini

"VIA DEL CONSERVATORIO E LA CAMPAGNA DI MAIATICO"
Per la nuova serie "I racconti di Pramzanblog" pubblichiamo un bel testo di Gian Paolo Cremonesini, imprenditore parmigiano "strajè" a Pordenone, che ricorda sulle ali della nostalgia la sua infanzia in via del Conservatorio e la magìa della vita contadina a Maiatico, dove andava a trovare gli zii
IL RACCONTO DI CREMONESINI

Oggi festeggiamo i compleanni di...


mercoledì 19 dicembre 2012

Lavezzini Basket Parma inarrestabile: nuova vittoria a Priolo (70 a 51)

LE GIALLOBLU FINISCONO IL GIRONE D'ANDATA AL TERZO POSTO IN CLASSIFICA (A PARI PUNTI CON LA SECONDA)
Dopo lo stop casalingo con Lucca, quarto successo consecutivo delle ragazze di coach Procaccini, che hanno espugnato Priolo - Qui le vicecampionesse d'Italia di Schio erano state costrette ai supplementari - A metà partita erano in vantaggio 45 a 34 - Simeonov 15 punti, Harmon 14, Kireta 10 - Lavezzini ancora terzo in classifica, ma a pari punti con Lucca (seconda per il vantaggio ottenuto nello  scontro diretto) - Il campionato riprenderà il 6 gennaio con il match contro Orvieto al PalaCiti - La classifica: Schio 18, Lucca e Parma 16, Umbertide e Taranto 14, Chieti e Orvieto 8, Romagna 6, Pozzuoli e Priolo 4, Cagliari 2
Gerrgana Simeonov (15 punti) e Jillian Harmon (14)

L'editorialino - Parliamoci chiaro

QUEL CONCERTO VERDIANO
AL TARDINI S’HA DA FARE (MA SI FARÀ?)
Ieri, alla Corale Verdi, alla fine del concerto d’auguri per gli ex gialloblu, Andrea Rinaldi, presidente della “Verdi”, al microfono di Stadiotardini.com ha ribadito una sua proposta di oltre due anni fa, avallata allora anche dal grande basso parmigiano Michele Pertusi: l’organizzazione allo stadio Tardini di un grande concerto per celebrare contemporaneamente, nel nome di Verdi, il Bicentenrio verdiano e il centenario del Parma Calcio - Noi non ci limitiamo ad “avallare”, sosteniamo che l’idea è bellissima, perfino “d’obbligo” - Ma abbiamo dubbi sulla sua possibile realizzazione - Il motivo? Leggete qui sotto

di ACHILLE MEZZADRI
Bicentenario verdiano e centenario del Parma calcio: ci può essere un filo conduttore unico per aggregare i due eventi, soprattutto in considerazione del fatto che la società calcistica fu la conseguenza della prima squadra cittadina di calcio, il Verdi Football Club? Certo che ci può essere. E non a caso già più di due anni fa Andrea Rinaldi, presidente della Corale Verdi, lanciò l’ottima proposta di un concerto da fare al Tardini, per suggellare con un evento straordinario questo matrimonio Verdi - calcio. Ne parlò a Michele Angella, durante una puntata della sua trasmissione su Teleducato, ribadì la sua proposta poco dopo al microfono di Gabriele Majo, il mai domo direttore di Stadiotardini.com, che la rilanciò con enfasi, beneficiando anche dell’”avallo” del grande basso parmigiano Michele Pertusi, che lui stesso sollecitò. Un’idea bellissima, da applausi, quella di Rinaldi. Pramzanblog ha sempre .........
LEGGETE L'EDITORIALINO
L'AUSPICIO DI ANDREA RINALDI (DA STADIOTARDINI.COM)


GLI ALTRI FILMATI DEL CONCERTO DI IERI ALLA CORALE VERDI SU STADIOTARDINI.COM

martedì 18 dicembre 2012

Da Sarasota (Florida) arrivano gli auguri della "Lunardi Family"

E QUESTA VOLTA ANNA NON È PIÙ SOLA...
Diciamolo francamente: non è più una fine d'anno "normale" se non ci arriva dagli Stati Uniti, e precisamente da Sarasota (Florida) la splendida cartolina d'auguri della "Lunardi Family", vale a dire il grande fotografo parmigiano Giovanni Lunardi, la moglie Ines e i tre figli. Per tradizione Giovanni, e il figlio Christian, che pure è un valente fotografo, hanno ritratto Anna, la primogenita di Christian e della moglie Jamie Lynn. Qui possiamo riproporre le cartoline degli ultimi tre anni, dal 2009 in poi. Ma quest'anno Anna, che ha appena compiuto 8 anni, non è più sola, perché, come i lettori di Pramzanblog ben sanno, il 12 ottobre scorso mamma e papà le hanno regalato una splendida sorellina, Giulia Vittoria. E la "collezione", splendida, va avanti... Giriamo volentieri questi bellissimi auguri della "Lunardi Family" a tutta la grande famiglia di Pramzanblog

lunedì 17 dicembre 2012

La prima grande iniziativa del nostro giornal-blog per il Bicentenario verdiano

NEL 2013 RICORDEREMO GIUSEPPE VERDI TUTTI I GIORNI DELL'ANNO CON IL "LUNÄRI VERDIAN" DI PRAMZANBLOG
Sono centinaia, migliaia, le iniziative per celebrare i 200 anni dalla nascita del Maestro delle Roncole - Anche Pramzanblog ha preparato una serie di "sorprese verdiane" per i suoi lettori - Cominciamo con il "Lunäri verdian 2013", il calendario che ci accompagnerà tutti i giorni dell'anno - I dodici mesi sono rappresentati da altrettanti personaggi delle opere di Verdi, nell'interpretazione dei più grandi cantanti verdiani - Potete scaricare il calendario, stamparlo in carta semplice o in carta fotografica, "legarlo" con una cordicella ed appenderlo a una parete della vostra casa
Si potrebbe cantare, alla maniera dei tifosi delle curve: "Chi non celebra Verdi pramzàn non è"... Perché il Bicentenario verdiano incombe ed è tutto un fiorire di iniziative, in Italia e non solo. Poteva Pramzanblog farsi da parte? Certo che no. Quindi abbiamo pensato a una serie di "sorprese verdiane" per i nostri lettori. La prima, che presentiamo oggi, è il "Lunäri verdian", il calendario che ci accompagnerà tutti i giorni dell'anno. Per il 2012 avevamo scelto dodici personaggi di Parma in costume di scena, per il 2013 invece, è Verdi con le sue opere e i suoi personaggi, a farla da padrone. Quindi abbiamo cercato (e trovato non senza fatica in alcuni casi) dodici grandi interpreti verdiani ritratti mentre interpretano un personaggio di un'opera di Verdi. Per la scelta dei titoli, dei personaggi e degli interpreti ci è stato prezioso il contributo del nostro collaboratore e amico Paolo Zoppi che i lettori amanti di lirica conoscono bene per la sua bella rubrica "Su il sipario". Per le soluzioni tecniche abbiamo fruito dell'aiuto di Steve Mezzadri. Gli abbinamenti erano obbligati: 12 opere, 12 interpreti: quindi era inevitabile che restassero fuori opere importanti (per esempio Nabucco, I Vespri siciliani, Simon Boccanegra...) e interpreti di grande spessore (per esempio Magda Olivero, Cesare Siepi, Giuseppe Taddei) ma era inevitabile. L'unica scelta facile è stata la decisione di lasciar fuori i cantanti che sono tuttora celebri interpreti di opere verdiane sui palcoscenici di tutto il mondo (per esempio Leo Nucci). Ecco dunque gli abbinamenti, con i nomi dei mesi rigorosamente in dialetto: Znär: José Carreras (Oronte in "I Lombardi alla prima crociata"), Farvär: Piero Cappuccilli (Macbeth in "Macbeth"), Märs: Ettore Bastianini (Rolando in "La battaglia di Legnano"), Avrìl: Luciano Pavarotti (Duca di Mantova in "Rigoletto"), Màg': Franco Corelli (Manrico in "Il Trovatore"), Zuggn: Maria Callas (Violetta in "La Traviata", Lùjj: Carlo Bergonzi (Riccardo in "Un ballo in maschera), Agòsst: Renata Tebaldi (Leonora in "La forza del destino"), Setémbor: Renata Scotto (Elisabetta di Valois in "Don Carlo"), Otòbbor: Giulietta Simionato (Amneris in "Aida"), Novémbor: Mario Del Monaco (Otello in "Otello"), Dzémbor: Mariano Stabile (Falstaff in "Falstaff"). In ogni mese del calendario ci sono i dati anagrafici del cantante e la data della "prima" assoluta dell'opera. Come avere una copia del "Lunäri verdian"? Facile. Basta scaricarla da Pramzanblog. Poi potete farne quello che volete: mantenere il "Lunäri" sulla scrivania del vostro computer oppure stamparlo, o su carta semplice in formato A4 (via meno costosa, ma poi i fogli tendono ad arrotolarsi) oppure su carta fotografica. Il risultato diventa buono (non perfetto perché la qualità delle foto, in alcuni casi tratte da filmati, non sempre è eccezionale). A questo punto basta "legare" le tredici pagine del calendario (la copertina e i 12 mesi) con una cordicella che viene fatta passare attraverso un foro che voi stessi farete. Tutto qui. Il vostro "Lunäri verdian" sarà pronto.
SCARICATE IL "LUNÄRI VERDIAN"

La nuova puntata di "Su il sipario"


LA FESTA PRENATALIZIA (SOBRIA) AL CLUB DEI 27
E "GRANDI VOCI IN LIBERTÀ" A PIACENZA
Nella puntata odierna di "Su il sipario" Paolo Zoppi ci riferisce del tradizionale incontro conviviale prenatalizio dei soci del Club dei 27 e del successo del concerto organizzato a Fidenza dal gruppo Tullio Marchetti - Gli ultimi biglietti per il Recital di Desirée Rancatore giovedì 20 dicembre all'Auditorium del Carmine
I "Ventisette" (e familiari) cantano il "Va pensiero" all'inizio del loro incontro
Al tradizionale incontro conviviale prenatalizio dei "Ventisette" mancava quest'anno il decano Pio Pellacini (Otello) che all'una, con i soci già a tavola, telefonò per salutare tutti e per spiegare la sua assenza dovuta a un'indisposizione. Purtroppo nella stessa giornata, in serata, è scomparso. La puntata è dedicata anche al successo ottenuto dal concerto " Grandi voci in libertà", organizzato a Piacenza dal gruppo Tullio Marchetti. Ma Zoppi ci ricorda anche che sono a disposizione gli ultimi biglietti per l'attesissimo Recital di Desirée Rancatore del prossimo 20 dicembre (ore 20,30) all'Auditorium del Carmine.
La locandina del recital di Desirée Rancatore
LEGGETE LA PUNTATA 147 DI "SU IL SIPARIO"

domenica 16 dicembre 2012

Tanti "ex" al Tardini per il compleanno del Parma

E MICLÒT, PRIMA DI PARMA - CAGLIARI
INCONTRÒ IL "DIO APOLLO...NI"
E GLI PRESENTÒ AL DSÈVOD (IN BORGHESE)
Stadiotardini.com, sito consociato in "Superblog pramzàn", ci ha omaggiato di alcune foto che testimoniano l'incontro odierno al Tardini,  prima della partita, del "nostro" Alberto Michelotti con Luigi Apolloni, che fu una "gloria" del Parma dall'87 al '99 - Nell'occasione Miclòt ha presentato al campione Maurizio Trapelli, al Dsèvod, oggi non in costume ma in veste di tifoso, con il nipotino
L'incontro di Alberto Michelotti con Luigi Apolloni (foto Stadiotardini.com)
Oggi, per il novantanovesimo compleanno del Parma calcio, molti ex campioni ex crociati ed ex gialloblu sono arrivati al Tardini per sfilare sul campo prima della partita contro il Cagliri e per tifare Parma. Così oggi Alberto Michelotti, che è stato un principe del fischietto sui campi di gioco, ha ritrovato tanti vecchi amici. Tra questi anche l'ex gialloblu Luigi Apolloni, che giocò nel Parma dall'87 al '99, vincendo tutti i principali trofei conquistati dal Parma in quel periodo. L'incontro con Apolloni, testimoniato dalle foto che pubblichiamo e che ci sono state fornite in via d'amicizia dall'istancabile e superattivo direttore di Stadiotardini.com, Gabriele Majo, nostro "socio" nel "Superblog pramzàn", ha fornito a Miclòt anche l'occasione di presentare ad Apolloni Maurizio Trapelli, vale a dire al Dsèvod, oggi allo stadio in borghjese, cioè senza il costume della maschera cittadina, ma in compagnia del nipotino. Due scoop in uno: grazie Majo (Su Stadiotardini.com ampi servizi, come sempre)
Michelotti e Apolloni: due grandi del calcio italiano
Michelotti a braccetto con Apolloni e Maurizio Trapelli (al Dsèvod in versione tifoso)
Michelotti con Apolloni, Trapelli - Dsèvod e il suo nipotino

Quelle che il basket - serie A1

PARTITA DA INCUBO: NONOSTANTE L'ARBITRAGGIO SCANDALOSO E I TROPPI ERRORI DALLA LUNETTA IL LAVEZZINI BATTE UMBERTIDE (64 a 61) E CONQUISTA TERZO POSTO E LA "FINAL FOUR" DI COPPA ITALIA
Le gialloblu di coach Procaccini hanno conquistato la vittoria dopo un match durissimo condizionato dalla clamorosa inefficenza degli arbitri, ma anche dall'eccessiva imprecisione nei tiri dalla lunetta - Dopo i primi due quarti in svantaggio (14 a 22 e 27 a 33) sono tornate in partita nel terzo tempo concluso in vantaggio di cinque punti (50 a 45) - Ultimo quarto "batticuore", durante il quale è stato espulso Procaccini, però le gialloblu hanno tenuto, grazie anche a un'ottima Battisodo e hanno concluso 64 a 61 - Battisodo 16 punti, Kireta 14 - Grazie a questa affermazione Lavezzini accede alla "final four" di Coppa Italia e conquista il terzo posto solitario in classifica
In alto, da sinistra: Harmon, Battisodo, Simeonov. Qui sopra, da sinistra: Franchini, Kireta, Zara

Cor crozè - L'opinione di Michelotti dopo Parma - Cagliari 4-1

DOPA UN PRIMM TÉMP DA CAMOMÌLLA
FINALMÉNT I S'ÉN DEZDÈ
(MO BUTÈMMA SÉMPOR VIA UN  TÉMP...
PARMA - CAGLIARI 4 - 1 Beh, sì, al Pärma l'à fat fésta p'r i so novantanóv an' con 'na béla vitorja e mi a gh'ò ciapè parchè äva previsst un vó a zéro e anca 'd pu, però, ragas, acsì l'an va miga bén. Anca stavolta èmma butè via un témp... I s'én dezdè sól in-t-al secónd témp, mo al Cagliari l'é 'na scuädra ciamäda "Nisón"... Oh, cme j én balórd... No, non mi faccio incantare da questo bel risultato. Felice sì, anca parchè incó l'éra 'n anivarsäri important, mo a n' s pól miga butär via sémpor un témp... Par fortón'na ch'èmma visst un  gran Belfodil
Insomma, Albertone, non ti va bene niente neanche oggi, dopo un 4 a 1... Non ti pare di esagerare?
Oh, ragas, mettemos d'acordi: mi a vój bén dabón al Pärma e a vriss vèddor 'na scuädra forta dal primm a l'ultom minud, invéci.. Fortunatamént èmma zughè cóntra 'na scuädra inesisténta. Mo coll primm témp ala camomìlla al m'à fat rabir. Però cuälca cozlén'na bón'na l'èmma vissta. P'r ezémpi la sicurèssa 'd Pavarén e la gran partida 'd Belfodil. Però a gh'é da zugär novanta minud, miga cuarantasinch...
Andiamo sui singoli, dai... cominciamo da Pavarini
Al solit león, tutta la squadra ne beneficia. E po l'à fat anca dil parädi strepitózi. Dagh un bél sètt e méz. Al s'la merita.
La difesa?
Cuand al Cagliari l'à fat al goll an gh'éra nisón ataca a Pavarén, eh? E po incó a m'é miga piazù Palètta, ch'a m' paräva un cazär. Par fortón'na ch'l'é stè sostituì da Santacroce (suficént). A Palètta sinch äd stimma. Benalouane séz, al tunizén l'à casè via 'na bala ch'a paräva ch'al la tiriss cóntra 'na pianta par sbator i dator... Lucaréli pu che suficént: séz e méz. Un po meno Gobbi, séz
E là in mezzo?
Marchionni séz e méz, Valdés sinch e méz, l'éra lént cme 'na bissa scudlära, a Parolo a fagh fatiga a därogh séz... A gh'al dagh parchè sèmma cuäsi a Nadäl, va...
E là davanti?
Strepitóz Belfodil, a l'ò bélle dit. Dagh ot. E incó l'à fat 'na béla copia con Biabiany, sètt, che po l'é stè sostituì da Fideleff, che mi 'l ciamm Fidelfi (sensa valutasjón). Sansone non è stato particolarmente brillante: séz parché sèmma a Nadäl...
Il migliore del Parma?
Gnàn da dir: Belfodil
Il peggiore?
A diriss Palètta
E che voto dai a Donadoni oggi?
Sètt parchè èmma véns cuat'r a vó, però il Parma è una squadra leziosa, lenta...
Il pubblico?
Caloroso... a s' fa par dir, parchè a són zlè finn' a ilj orècci. E però a gh'éra sól nóvmilla parson'ni... Con coll frèdd chì i véc' e i putén i stan a ca a vèddor la partida a la televizjón..
Però tu c'eri al Tardini...
Sì, mo mi a són un gionvòt...
mez
(Si ringrazia Giuseppe Mezzadri per la revisione delle parti dialettali)

Il riscatto dei crociati dopo l'eliminazione in Coppa Italia

IL PARMA SI REGALA UNA BELLA VITTORIA
CONTRO IL CAGLIARI (4 a 1) PER I SUOI 99 ANNI
Il Parma calcio fu fondato il 16 dicembre 1913 e oggi, 16 dicembre, ha "brindato" con quattro gol (Belfodil, Biabiany, Valdes su rigore e ancora Belfodil) per il suo novantanovesimo compleanno - Seguirà l'Opinione di Michelotti
Belfodil festeggiato dai compagni dolpo il primo gol
Biabiany, l'autore del secondo gol
Il rigore segnato da Valdés
Il quarto gol segnato da Belfodil
L'entusiasmo dei tifosi del Parma: che compleanno!
Il risultato finale e Belfodil, grande protagonista, autore di due gol