O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 19 novembre 2012

La nuova puntata di "Su il sipario"

TUTTO È PRONTO PER IL GRANDE CONCERTO D'AUTUNNO
AL RIDOTTO DEL REGIO CON ARONICA E LA REZZA
Puntata numero 143 di "Su il sipario" nella quale Paolo Zoppi ci offre tre argomenti: l'attesa per il concerto con Roberto Aronica e Alessandra Rezza, la recensione di "Rigoletto" alla Scala e il ricordo della "prima" di "Oberto conte di San Bonifacio" il 17 novembre 1839
Aronica e la Rezza in una recita di "Ernani"
Manca solo un giorno al "Grande concerto d'autunno" che avrà luogo domani al Ridotto del Teatro Regio, con due interpreti d'eccezione, il tenore Roberto Aronica e il soprano Alessandra Rezza, accompagnati al pianoforte da Simone Savina. Ultimi biglietti (forse) a disposizione presso la biglietteria del Regio. Evento molto atteso e Paolo Zoppi lo ricorda nella sua rubrica "Su il sipario", nella quale dedica anche spazio alla recensione di un "Rigoletto" con George Gagnidze, Elena Mosuc e Vittorio Grigolo, che ha chiuso la stagione lirica 2012-13 della Scala. Spettacolo, a dire di Zoppi, abbastanza modesto. La rubrica si conclude con l'Almanacco, con il quale viene rievocata la storica "prima" dell'opera di esordio di Verdi, "Oberto conte di San Bonifacio", avvenuta 173 anni fa.
LEGGETE IL NUMERO 143 di "SU IL SIPARIO"

Nessun commento: