Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 12 novembre 2012

Domani in Largo 8 marzo un incontro all’insegna dell’amicizia italo - albanese

TRID CME L’ALBANIA... ELA VÉRA DABÓN? 
L’attivissima associazione Scanderbeg, attiva a Parma da più di sei anni, propone alla Galleria delle Colonne & Cinema Edison, in Largo 8 marzo 9, alle 19,30, l’evento “Trid cme l’Albania” nel quale i parmigiani raccontano “la loro Albania”, con ricordi delle loro esperienze di guerra o di turismo - “È la terza volta che proponiamo questo incontro”, dice Durim Lika, primo presidente dell’associazione ed attualmente responsabile organizzativo “che quest’anno assume un valore ancora maggiore perché è inserito nella serie di manifestazioni che organizziamo per celebrare i cent’anni dell’indipendenza del nostro Paese” - Domani ci saranno i contributi di Ambrogio Ponzi, Andrea Di Betta, Lidia Grandi, Giovanni Melegari, un gruppo di scout ed altri - “La nostra comunità è ben inserita in questo territorio e la nostra squadra di calcio è anche in testa nel suo girone del campionato di Seconda categoria di calcio...”
La locandina di "Trid cme l'Albania" e Durim Lika (a sinistra) con Gentian Alimadhi
di ACHILLE MEZZADRI
Poi si dice dell’integrazione che è difficilissima, che ci vorranno anni. Alcuni si spingono a vaticinare che, perfino, è impossibile. Allora andate a chiedere a Durim Lika, albanese doc, integratissimo, primo presidente dell’associazione Scanderbeg (ora responsabile organizzativo). Sì, andate a chiedergli se l’integrazione è una chimera. Vi farà una testa così per spiegarvi come si è integrato lui e come si sono ottimamente inseriti, qui, i suoi connazionali. E vi parlerà dell’iperattività di Scanderbeg, testimonianza viva di questo spirito albanese - pramzàn. Intanto comincerà a dirvi di domani, di un interessantissimo evento che avrà luogo alle 19,30 alla Galleria delle Colonne & Cinema Edison e che si intitola, molto spiritosamente, “Trid cme l’Albania”. E già questo è un segno di questa integrazione strisciante. Gli albanesi d’importazione sanno bene.........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: