/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 27 luglio 2012

SPECIALE Olimpiadi -3-

L'EDWIGE INTANTO
HA GIÀ SUPERATO
IL PRIMO TURNO
SENZA COMBATTERE
Edwige Gwend















La collecchiese (camerunense di nascita) Edwige Gwend, 22 anni gareggerà martedì prossimo 31 luglio, ma ieri sono stati effettuati i sorteggi e nella sua categoria (fino a 63 chilogrammi) ha avuto la sorpresa di non avere avversarie nel primo turno eliminatorio - Passerà dunque direttamente agli ottavi di finale, dove incontrerà la vincente tra la cinese Lili Xu e la brasiliana Mariana Silva - Ieri il presidente Giorgio Napolitano ha incontrato gli azzurri e ha scambiato due parole anche con Edwige, alla quale ha chiesto: "Lei è italiana?"
La collecchiese Edwige Gwend accanto al presidente Giorgio Napolitano ieri al Villaggio Olimpico
di ACHILLE MEZZADRI
È già cominciata con i migliori auspici l'avvetura olimpica della collecchiese - camerunense Edwige Gwend, 22 anni, la judoka dalle due mamme, ora delle Fiamme Gialle ma cresciuta con i colori del Kyu Shin Do Kai di Parma. Dal sorteggio effettuato ieri è venuto fuori infatti che la "nostra" Edwige non avrà avversarie nel primo turno. Al suo nome infatti è stato abbinato un "bye", che in parole povere significa "arrivederci", "a dopo", "salto di turno". Martedì prossimo 31 luglio, dunque, Edwige comincerà il suo impegno olimpico nella categoria fino a 63 chilogrammi già tra le 16 judoka rimaste in gara e a mezzogiorno (le 13 in Italia) prenderà parte già agli ottavi di finale. Chi sarà l'avversaria? La vincente tra la cinese Lili Xu, 24 anni, sesta nel ranking mondiale, e considerata tra le possibili medagliate della categoria e la brasiliana Mariana Silva (23esima nel ranking), che Edwige ha già battuto l'anno scorso a Madrid. Sulla carta dunque incontro difficile per la Gwend, che è tredicesima nel ranking mondiale, ma non impossibile. E comunque nel caso dovesse andare male con la cinese, c'è ancora la possibilità dei ripescaggi. Edwige comunque, che è la più giovane della squadra azzurra di judo a Londra, negli ambienti delle arti marziali è data come una delle possibili grandi sorprese dei Giochi di Londra.
La cinese Lili Xu e la brasiliana Mariana Silva: una delle ue sarà avversaria di Edwige martedì 31 agosto
Ma le avversarie in odore di medaglia non sono poche: oltre alla cinese Xu, la giapponese Ueno, la francese Emane, la slovena Zolnir, l'olandese Van Emden, l'israeliana Schlesinger, la mongola Tsedevsuren, la coreana Da Woon e la tedesca Mlzhan. Ieri intanto ha incontrato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che è andato a portare il suo saluto agli azzurri. Napolitano si è fermato a scambiare due parole con Giulia Quintavalle, oro a sorpresa a Pechino e proprio con Edwige, alla quale ha chiesto, con una gaffe: "Lei è italiana?". "Sì", ha risposto Edwige. «Sì». «Ha impiegato molto a ottenere la cittadinanza?». «16 anni». «Però...»,  ha risposto il presidente aggiungendo gaffe a gaffe. Ora e sempre: forza Edwige!

Nessun commento: