/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 30 luglio 2012

La nuova impresa di Paolo Bucci

333 CHILOMETRI
NEL DESERTO
MAROCCHINO
Il popolare ultrarunner di San Paolo di Torrile, alla vigilia dei suoi primi sessan'anni parteciperà alla "333" massacrante ultramaratona in Marocco, dal 13 al 21 ottobre - Si tratta di un "rimedio", visto che si era iscritto alla "555+" che è stata annullata per mancanza di concorrenti - "È una corsa molto difficile", dice Bucci "l'ho già fatta due volte, l'ultima nel 2009"
Paolo Bucci durante l'ultima Badwater
Ancora Bucci. Non contento di aver già collezionato due fibbie come due volte finisher della Badwater, già sta progettando il suo nuovo massacrant impegno: la "333", massacrante ultramaratona di 333 chilometri nel deserto marocchino, tempo massimo 106 ore, alla quale ha già partecipato due volte, l'ultima nel 2009. "Per la verità si tratta di un rimedio", spiega Paolo Bucci a Pramzanblog. "Mi ero iscritto infatti alla "555+", sempre nel deserto marocchino, la cui partenza era prevista proprio il 18 novembre, giorno del mio sessantesimo compleanno, ma poi la corsa è stata annullata per mancanza di concorrenti. Gli iscritti, me compreso, erano soltanto sette. Allora tutti e sette siamo stati ammessi alla "333". Meglio di niente... Comunque non si tratta di una passeggiata. Anche questa è un'ultramaratona molto dura, che si svolgerà dal 1 al 21 ottobre. Tempo massimo 106 ore". Grande Paolo! Pramzanblog coninuerà a essere (virtualmente) al suo fianco.

Nessun commento: