O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 9 luglio 2012

REPLAY Il rischio “Apocalisse” per Internet

TRANQUILLI:
NON FACCIAMOCI
PRENDERE
DAL PANICO










A causa del virus “DNSChanger”, attivo dal 2007, da lunedì 9 luglio 300mila computer sparsi in tutto il mondo non saranno più in grado di collegarsi a Internet - Qui vi spieghiamo perché, ma anche come correre ai ripari - Innanzitutto è possibile sapere in tempo se il proprio computer è rimasto infetto: in tal caso, per tutta la giornata di domenica 8 luglio, c’è ancora la possibilità di rimuovere il virus - Ma anche in caso di interventi tardivi si può “curare” il proprio computer
L'autore dell'articolo
di STEVE MEZZADRI
Forse non ne avevate ancora sentito parlare, ma da lunedì prossimo 9 luglio, potrebbe risultarvi impossibile visitare qualunque sito Internet. La colpa è di DNSChanger, ovvero uno dei tanti “trojan” —“cavalli di Troia”, una sorta di virus informatici— che possono colpire i computer quando si usa Internet. Per capire come funziona, e quindi perché è pericoloso, bisogna innanzitutto conoscere il modo in cui i browser (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Safari e tutti gli altri) permettono di collegarsi ai diversi siti per leggerne i contenuti.............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: