O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 5 maggio 2012

L'Editorialino - Parliamoci chiaro

UNA COMMEDIA
NON UCCIDERÀ
"PRAMZANBLOG"
Da qualche tempo il nostro giornäl-bloggh tutt pramzàn ha “rallentato” la sua carica di parmigianità, limitandosi spesso a un ruolino di marcia “leggero” - Questo cambiamento di rotta, assolutamente temporaneo, deriva dal mio impegno per il varo della mia commedia “Una giornata piena di sorprese”, che sta per compiere i primi passi, in vista di una tournée nazionale per la stagione teatrale 2012 - 2013 -  Ma "Pramzanblog" ne pagherà le conseguenze solo ancora per un po’, per non tradire i suoi affezionati lettori, che ringrazia per la pazienza
Un amico, con tutta sincerità (e solo i veri amici sanno essere sinceri), mi ha esternato la sua delusione perché, a suo parere, Pramzanblog negli ultimi tempi esce in modo un po’ “dimesso”, discostandosi spesso dalla sua “mission”, che è quella, lo sappiamo tutti, di mantenere issata ad oltranza la bandiera della parmigianità, quindi tradizione, cucina, musica, dialetto, gastronomia, personaggi pramzàn del passato e del presente. Formula che, finora, ha fatto la fortuna di Pramzanblog, facendolo diventare, al di là delle fonti di informazione ufficiali con tanto di redazione, uno dei siti più apprezzati e seguiti dei “veri parmigiani”. Allora, che cos’è che non va? Voglio rispondere alla domanda che quell’amico si è posta e che certamente altri “aficionados” del giornäl-bloggh si sono fatta............ 
(Nella foto: Gli interpreti di "Una giornata piena di sorprese". Da sinistra: Stefano Pelliconi, Carla Varotto, Aldo Musci, Luigi Furlotti e Loris Talluto)

Nessun commento: