O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 21 maggio 2012

Il ballottaggio a Parma

BERNAZZOLI:
"FAREMO
UN'OPPOSIZIONE
INFLESSIBILE
MA RESPONSABILE"
Vincenzo Bernazzoli, chiaramente dispiaciuto, ha detto tra l'altro ai microfoni di Tv Parma: "I cittadini hanno voluto fare una scelta netta. Quello che Parma ha vissuto nei tempi passati ha suscitato un cambiamento radicale e il centro - destra ha cercato una rivincita e si è saldato con le proposte dei "grillini". Faccio i migliori auguri a Pizzarotti. La nostra era una proposta di cambiamento che richiedeva un impegno collettivo. No, nessuna autocritica particolare. Faremo un'opposizione inflessibile ma responsabile sui temi fondamentali". Sulla possibilità di entrare o no in Consiglio Comunale come consigliere d'opposizione, mantenendo la carica di presidente della Provincia, ha detto. "È una cosa ancora da valutare. Credo di avere sempre dimostrato una grande attenzione alla città e non verrà a mancare mai".

Nessun commento: