O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 12 maggio 2012

Giro d'Italia: settima tappa

MALORI SI È TOLTO
LE DUE MAGLIE
Adriano Malori, il ciclista di Traversetolo che ieri a Porto Sant'Elpidio ha conquistato per la prima volta nella sua carriera la maglia rosa, oggi, nella tappa Recanati - Rocca di Cambio ha ceduto i simboli dei due primati: la maglia rosa della classifica generale e quella bianca dei giovani
Era ampiamente previsto che oggi Adriano Malori, nella settima tappa Recanati - Rocca di Cambio, non avrebbe potuto mantenere la maglia rosa conquistata ieri a Porto Sant'Elpidio e così è stato. Adriano non è uno specialista in salita e oggi l'arrivo era a conclusione di una durissima salita. Malori  ha perso anche la maglia bianca, quella che indossa il leader della classifica dei giovani.

Nessun commento: