/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 2 aprile 2012

Parma ieri, Parma oggi -2-

VIA MAZZINI:
E SE LA CHIAMASSIMO
VIA RICCHETTI?
Dagli archivi di Pramzanblog spunta una straordinaria fotografia degli inizi del Novecento: il negozio di stoffe di Giuseppe Ricchetti in via Mazzini, con i titolari in posa all'ingresso. Sapendo che nella stessa via esiste un negozio di abbigliamento Ricchetti, abbiamo pensato che i suoi titolari fossero gli eredi di quel "Giuseppe di Tomaso" della foto sopra. Ci siamo informati, pronti a raccontare la storia della "storica famiglia Ricchetti". Invece si tratta di pura omonimia. Non esiste alcun legame di parentela tra i Ricchetti del primo Novecento e gli attuali. Ma la cosa rimane assolutamente curiosa: due negozi dallo stesso nome, nella stessa via, a distanza di un secolo... E se via Mazzini la chiamassimo... via Ricchetti?
(La foto dell'attuale negozio Ricchetti di via Mazzini è di Pietro Maletti, figlio di Enrico, l'inventore di "Parmaindialetto", nonchè nostro "socio" nel Superblog pramzàn)

2 commenti:

e.piovani ha detto...

povera via Mazzini, da strada più caratteristica di Parma a autostrada in pieno centro storico con palazzoni inguardabili.... Molto belle le vetrine e le lunette in ferro battuto del vecchio negozio Ricchetti.

pramzanserass ha detto...

...con i suoi TRE (£) palazzi antichi in pieno centro città è la strada che ha più di ogni altra accusato il colpo degli anni speculativi. Appare come uninsieme di cose senza vera anima. Persa per sempre in un continuo vociare, la si percorre per raggiungere Piazza Grande o per giungere il Ponte di Mezzo e così, tuffarsi nell' oltretorrente. I suoi portici anonimi,insipidi, figli di del nulla col loro pavimento in ceramica grezza che quando piove facilitano scivoloni e cadute. Quanto diversa, quanto più vera la strada di un tempo.