Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 25 marzo 2012

Quelle che il basket - Serie A1

LAVEZZINI AI PLAYOFF
(MA CONTRO SCHIO...)
Le gialloblu sono state sconfitte oggi al PalaCiti contro Lucca (56 a 65) nell'ultima partita della regular season, che concludono così al settimo posto - Quindi nei playoff troveranno la seconda della classifica, Schio, campione d'Italia uscente
Il Lavezzini Basket Parma chiude con una sconfitta la regular season e si assesta al settimo posto della classifica finale. La rivelazione del torneo Lucca passa al PalaCiti per 56 a 65 dopo aver perso l’andata in Toscana. Non basta una Kireta tornata in forma ed autrice di ben 20 punti personali. In realtà le ducali terminano seste a pari merito con Sesto e Faenza a quota 20 punti, ma in virtù della classifica avulsa e degli scontri diretti fra le tre formazioni le lombarde sono ottave, le romagnole seste e le parmigiane settime.
Le parmensi, partite con Adriana, Franchini, Corbani, Antibe e Kireta, iniziano col freno a mano tirato. Lucca vuole il quarto posto e ci crede. Le gialloblù segnano il primo canestro dopo addirittura 4 minuti: 2 a 5. Procaccini si accorge che qualcosa non va e fa entrare Battisodo e Slavcheva per Adriana e Corbani. La brasiliana oggi sarà la nota deludente del match: per lei solo 2 punti dalla lunetta e 4 palle perse. E allora sono le ragazze di coach Diamanti a dettare i ritmi e vanno avanti di dieci: 4 a 14 con Andrade e Willis su tutte. Grazie alle triple di Battisodo e Slavcheva Parma si riporta sotto ed il quarto numero uno si fissa sul 14 a 17. Ma è Imma Gentile subito in avvio di secondo parziale a siglare una nuova tripla. Ruzickova e Bagnara fanno il resto ed a metà quarto le biancorosse conducono per 18 a 26. Ancora una volta nella seconda metà del quarto le crociate accorciano grazie a Kireta che coi suoi liberi porta le squadre negli spogliatoi sul risultato di 29 a 32. Partita tutt’altro che chiusa. Il terzo periodo è all’insegna dell’equilibrio ed al sesto minuto, complice anche un fallo antisportivo fischiato a Gentile, Parma ritrova la parità sul 41 col canestro della solita Kireta. Da qui in avanti però il Lavezzini si spegne. Non trova più il canestro, commette falli inutili e si fa infilare con troppa facilità in difesa. Il break decisivo porta la firma anche della giovane Favilla autrice di una bella tripla. Il più 11 suona come una condanna a pochi minuti dalla fine. Ci sarebbe ancora spazio per una rimonta e soprattutto Battisodo ci prova in tutte le maniere, ma niente da fare. Gentile segna gli ultimi punti e il tabellone sulla sirena finale segna 56 a 65 per Lucca. Sul banco degli imputati soprattutto la percentuale del tiro da tre: solo il 18 %. Non meglio il dato sui rimbalzi: 29 a 37. In doppia cifra con Kireta terminano anche Battisodo 13 ed Antibe 12. Mvp assoluta Courtney Willis con 20 punti segnati.
Ed ora i playoff. Il Lavezzini tornerà a giocare un quarto di finale dopo due anni d’assenza giovedì 5 aprile in casa delle campionesse d’Italia di Schio, mentre gara due si disputerà al PalaCiti mercoledì 11 aprile alle ore 20,30. L’eventuale bella è in programma sempre in Veneto sabato 14 aprile. 
(Nella foto - by Stefano Benassi - Nicole Antibe nella morsa di due avversarie)

Nessun commento: