Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 17 marzo 2012

Cór crozè- L'opinione di Michelotti

ÈMMA PERS CÓNTRA
UN TERS DAL MILAN
PARMA - MILAN 0-2 Al säva bén ch'la sariss städa 'na partida dificila e difati èmma pers cóntra la scuädra dal cavaliér, però a són deluz bombén. Abbiamo giocato contro quattro undicesimi del Milan, ti rendi conto? Èmma pers cóntra un ters dal Milan... Adésa l'é ätor che griza...
Dunque, un'altra delusione... La situazione comincia a diventare pericolosa...
Difati... Proprja acsì. Mo j én miga cossti il partidi da vénsor... Al Pärma al gh'à da fär i pónt con ältri scuädri. Però incó èmma zughè mäl bombén, cóntra 'na scuädra ch'l'é gnuda chì a fär alenamént primma 'dla partida col Barcellona... Chilór, anca Ibra, j andävon aj du a l'ora e j àn véns l'istés...
C'era secondo te il rigore che ha dato il vantaggio al Milan?
Mi péns ch'al gh'éra. E nuätor èmma fat un päl con Floccari... Ma che importanza ha? Chilór i s'àn dominè.
Com'è stata la prova di Mirante?
Oggi un eccellente Mirante. L'à fat un sach 'd béli parädi, al s’à salvè in pu ‘d 'n’ ocazjón. L'à fat tutt coll ch'al podäva. È tornato il Mirante che conoscevamo. Al pu bón 'd tutti. Però un buon portiere non può bastare in partite così. Noiätor a gh'èmma 'na scuädra da ricovor di vécc'.
Che cosa mi dici della nostra difesa?
Ancorra 'na volta 'na banda dal buz. L'à n' m'é miga piazuda par njént. Zaccardo l'à fat pètt cme 'na ciocaróla, Paletta scoordinato, Lucaréli par la vritè l'à fat cuél...
E del centrocampo?
Èmma pers Mariga trop prést... Posso dire che Valdés l'à fat cuél, mo tutt lì. Biabiany l'ariss anca fat ‘na cuälca cozlén'na, ma Donadoni oggi li ha fatti giocare tutti fuori ruolo... anca lu... un dizastor.
Parlami adesso delle nostre punte
Giovinco e Floccari... Lasa perdor.
Il migliore dei crociati...
Ovviamente Mirante.
E il peggiore
La lissta la sariss tropa lónga.
Che cosa dai oggi al mister Donadoni?
Me l'ha chiesto anche un amico in tribuna. E mi a gh'ò ditt: prima la mano e poi la buona sera. Tradotto: gli do di lungo. L'à zbaljè tutt incó. E po l'à finn tot zo Biabiany par Valiani... Mo che lavór... I l'àn tot pr'al cul finn i tifóz dal Milan chi gh’àn zbrajè "grande Donadoni"...
E adesso dai un voto al pubblico
Un déz, cme sémpor. Il nostro tifo è stato sovrastato da quello dei milanisti, ma è stato straordinario.
(Revisione della parte dialettale a cura di Giuseppe Mezzadri)

Nessun commento: