/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 13 febbraio 2012

La nuova puntata di "Su il sipario"

IL RICORDO DI GANDOLFI
A 6 ANNI DALLA SCOMPARSA
Sabato prossimo, 18 febbraio, ricorrerà il sesto anniversario della morte del maestro Romano Gandolfi, grandissimo direttore di coro e d'orchestra - Paolo Zoppi, che ebbe la fortuna di conoscerlo, gli dedica la parte iniziale della rubrica odierna - La puntata comprende anche il ritratto di un grande baritono del passato, Antenore Reali e la serie delle locandine celebri













È sempre grande, e destinato a restare incolmabile, il vuoto lasciato dal maestro Romano Gandolfi, medesanese, insuperabile maestro di coro e anche apprezzatissimo direttore d'orchestra. Il maestro, sofferente di cuore e di diabete, si spense improvvisamente nella sua casa di Medesano il 18 febbraio e ora Paolo Zoppi, a  cinque giorni dall'anniversario, lo ricorda nella puntata odierna di "Su il sipario".  La rubrica, per la serie "Quelle sere al Regio" comprende anche il ritratto del baritono Antenore Reali che in una sola stagione cantò al Regio in tre opere, con ben 29 recite. La puntata comprende anche la serie delle locandine celebri.
(Nella foto : Il maestro Romano Gandolfi in un famoso e bellissimo ritratto di Edoardo Fornaciari) 
LEGGETE IL N.112 di SU IL SIPARIO 

Nessun commento: