O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 4 febbraio 2012

Il vaticinio di Michelotti

CME MINNIM
A PARZÈMMA
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia con Sandro Piovani, il popolarissimo giornalista della Gazzetta di Parma
CHIEVO - PARMA

VÓN A VÓN
"A m' d'äviz che dmàn cme minnim a parzèmma a Verona. L'é un rizultät ch'al va bén a tutt do il scuädri.
Chievo - Parma  una di quelle partite, secondo me, nelle quali tutti i giocatori vanno in campo con l'idea che un pareggio non fa male a nessuno e quindi ... i stàn cuatè, senza insistere più di tanto"Il "competitor" di Albertone per questa partita è Sandro Piovani, il popolarissimo giornalista della Gazzetta di Parma, che la pensa uguale: "Dico uno a uno, perché sia il Chievo sia il Parma sono due squadre che hanno assoluto bisogno di un risultato utile. Quindi un pareggio può andare bene a entrambe". (mez)


Nessun commento: