/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 29 febbraio 2012

Elvis Piovani racconta la sua esperienza

NELLA “CERTOSA DI PARMA”
CI SONO ANCH’IO...
Alla vigilia della messa in onda da parte di Raiuno dell’attesissima fiction, diretta da Cinzia TH Torrini (che vedremo in due puntate il 4 e il 5 marzo) abbiamo intervistato il “nostro” Piovani, firma ben nota ai lettori di Pramzanblog per la sua fortunata rubrica “Parma da riscoprire”, che è stato uno dei tantissimi figuranti parmigiani della fiction - “Ho partecipato a due scene di massa”, dice “una a Colorno, accanto alla Reggia e una a Parma, nel piazzale di San Giovanni” - “Ho interpretato due ruoli diversi, uno in veste di contadino e l’altro di borghese” - “Per la scena all’interno della Rocca di Soragna mi hanno scartato perché avevo i capelli troppo corti”
di ACHILLE MEZZADRI
Manca poco. Domenica 4 e luned 5 marzo, tutti davanti alla tv per gustarci (ce lo auguriamo, ma le premesse sono ottime) la fiction di Raiuno “La Certosa di Parma”, miniserie in due puntate diretta da Cinzia TH Torrini, regista di fascia alta, che ha firmato tra l’altro “Piccolo mondo antico”, “Elisa di Rivombrosa”, “Don Gnocchi, l’angelo dei bimbi”. Come ben sapete, parecchie scene sono state girate (lo dice lo stesso titolo del capolavoro stendhaliano) a Parma città e in provincia. Moltissime le comparse (ma adesso va di moda dire “figuranti”) pramzàne. E tra queste (senza dimenticare il principe Diofebo Meli Lupi di Soragna, che ha “lavorato” nella sua Rocca di Soragna), anche Elvis Piovani, firma ben nota ai lettori di Pramzanblog per la sua fortunata rubrica “Parma da riscoprire”. Quindi, in attesa della fiction, e mentre circolano .............

La Brianti vince ancora ad Acapulco

ALBERTA: BENE ANCHE IN DOPPIO
La tennista di Fontanellato, dopo aver superato il primo turnodel torneo di Acapulco battendo la francese Alize Cornet per 3-6; 6-3; 6-3, poco fa ha vinto anche il primo match in doppio, in coppia con l'italiana Maria Elena Camerin. Hanno battuto la coppia formata dalla svizzera Timea Baczinsky e dalla svedese Johanna Johansson per 4-6; 6-4; 10-5. Nel prossimo turno di doppio match tutto azzurro: Brianti - Camerin contro Vinci - Errani. Nel secondo turno di singolare invece Alberta Brianti affronterà la vincente tra l'olandese Michaella Krajicek e la rumena Alexandra Cadantu. Con la Krajicek la Brianti ha già perso due volte su due incontri.

Lo storico concorso bussetano

CINQUANT'ANNI
DI VOCI VERDIANE
Ieri è stato presentato a Busseto il 50° Concorso Internazionale Voci Verdiane “Città di Busseto”. Ha fatto gli onori di casa il sindaco bussetano Maria Giovanna Gambazza. Presenti il presidente della giuria, Leo Nucci, il direttore artistico Cristina Ferrari, il sovrintendente del Regio di Parma Mauro Meli, il vicepresidente della Provincia Luigi Ferrari, l’assessore provinciale alla cultura Giuseppe Romanini, e al Turismo Agostino Maggiali, il sindaco di Villanova d'Arda, Fausto Maffini, e l’assessore regionale al Turismo, Maurizio Melucci, nonchè tutti i presidenti delle associazioni musicali di Parma e Busseto. Un ampio servizio sull'evento lo troverete lunedì prossimo nella rubrica di Paolo Zoppi "Su il sipario".
SOPRA TROVATE LA GALLERIA FOTOGRAFICA DELL'EVENTO

martedì 28 febbraio 2012

La Brianti vince ad Acapulco

ALBERTA: BUONA LA PRIMA
La tennista di Fontanellato, ora numero 62 del ranking mondiale dopo aver raggiunto la semifinale a Memphis, ha cominciato bene il torneo di Acapulco, in Messico, dove è testa di serie numero 8. Alberta, per gli amici Tina, si è imposta nel primo turno sulla francese Alize Cornet per 3-6; 6-3; 6-3.

lunedì 27 febbraio 2012

Twittate pramzàne

ANCHE I CALCIATORI
HANNO UN CUORE:
ECCO LA CAGNOLINA
DI GALLINETTA
Alberto Gallinetta, da Seveso, 20 anni il prossimo 16 aprile, talento emergente del calcio italiano, è il terzo portiere della prima squadra del Parma, che l'ha preso dall'Inter. Come alcuni suoi compagni (per esempio Zaccardo, Mirante, Valiani, Palladino)  è tecnologico e multimediale e ama frequentare popolari social network come Facebook e Twitter. Su Twitter ha appena caricato una foto della sua cagnolina, a passeggio con lui, ed ha allegato la dicitura "In giro cn lei". Due giorni fa aveva caricato un'altra foto della bellissima cagnolina, con la scritta "Il mio orso". Grande Alberto. Chi ama gli animali  è già un grande d'animo. Se poi è addirittura sulle orme di Buffon...
(La foto di Gallinetta è presa dal sito http://fcparma.com/ )

La nuova puntata di "Su il sipario"

TUTTI PAZZI PER VERDI
A BUSSETO
E TANTI AUGURI A...
MIRELLA FRENI
Tutto esaurito alla Villa Pallavicino di Busseto per l'evento "Dal labro il canto estasiato vola", organizzato dalle Verdissime - Oggi è il compleanno del grande soprano modenese - Paolo Zoppi dedica la sua rubrica all'evento bussetano e all'anniversario della cantante, insieme con la serie delle locandine celebri

Grande afflusso di pubblico alla Villa Pallavicino di Busseto per "Dal labro il canto estasiato vola",  nuova idea (di successo) delle Verdissime guidate da Luciana Dallari. Paolo Zoppi ne parla nella puntata odierna di "Su il sipario", nella quale dedica anche ampio spazio a un anniversario importante: il settantasettesimo compleanno di Mirella Freni, che il grande soprano modenese festeggia proprio oggi. La puntata comprende anche la serie delle locandine celebri, con quella di uno straordinario Otello alla Scala, con Placido Domingo e Mirella Freni.
(Nella foto - by Nicola Allegri © - Mirella Freni)
LEGGETE IL N.114 DI "SU IL SIPARIO"

domenica 26 febbraio 2012

Cór crozè - L'opinione di Michelotti

ÈMMA MERITÈ
'D VÉNSOR
MO L'ARBITRO
L'A FALSÈ
AL RIZULTÄT..
GENOA - PARMA 2-2 Mo che lavór...A t'al sè che mi a n' dagh mäi cóntra l'arbitro, mo stavolta a són rabì  dabón. L'à falsè al rizultät. Al rigór al ne gh'éra miga. Peccato, avevamo meritato ampiamente di vincere.
Che cosa mi dici del primo tempo?
Be', al Pärma l'à meritè al vantagg', ch'l'é rivè p'r al goll 'd Sgorbación. Ma sono due squadre che si assomigliano un po’, giochicchiano, senza schemi precisi. In-t-al primm témp gh'é stè anca 'na paräda strepitóza 'd Mirante  e po Mariga e Floccari j àn zbaljè du goll.
E del secondo? 
Purtroppo l'arbitro l'à pers la tésta e così torniamo da Marassi con un punto invece di tre. E po... sètt minud 'd récupor....
Mirante: come giudici la sua prova?
Buona, dabón. Belle parate, nessuna colpa sul gol del pareggio.
Mirante: come giudici la sua prova?
Buona, dabón. Belle parate, nessuna colpa sul gol del pareggio.
Com'è andata la difesa?
Bene. Non ha avuto grossi problemi. Però in sert momént i fan ancòrra 'dla gran confuzjón.
E a centrocampo?
Bene in generale e, soprattutto, un grande Biabiany. L'à fat gnir la cagaja ala diféza dal Genoa.
E là davanti?
Co' vót ch'a t' digga? Floccari al ne tira mäi, gnan s'al gh'aviss davanti la Belén... mo po stasira l'à tirè  e l'à fat goll. Purtrop dopa al s'é infortunè. Giovinco pericolóz cme sempor.
Il migliore del Parma?
Biabiany, an gh'é dubbi.
Il peggiore?
Avrei da dire qualcosina su Galloppa, però nemmeno che sia stato il peggiore. Alóra... nisón.
Un voto a Donadoni
Dagh un bél sett. Al Pärma l'äva meritè 'd vénsor.
(Revisione delle parti dialettali di Giuseppe Mezzadri)

venerdì 24 febbraio 2012

Ma che brave le “Verdissime”

I PERSONAGGI
DELLE OPERE DI VERDI
SI “SMASCHERANO”
Un nuovo evento, molto gustoso, organizzato dal club musicale di cui è presidente Luciana Dallari - Domenica 26 febbraio, alle ore 16, al Museo Nzionale Giuseppe verdi di Villa pallavicino, a Busseto, va in scena lo spettacolo itinerante “Dal labbro estasiato vola”
Le Verdissime, in collaborazione con Parma Opera Art ed il Museo Nazionale Giuseppe Verdi e con il patrocinio della Provincia di Parma e del Comune di Busseto, organizzano un ricco pomeriggio nelle stanze verdiane del Museo Nazionale Giuseppe Verdi dove verrà presentato lo spettacolo itinerante Dal labbro il canto estasiato vola. Brani dalle opere del Maestro verranno interpretati........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Aria di Parma in California

LUCA VALLISNERI,
PICCOLO STRAJÈ
DELLA CALIFORNIA,
AL GETTY MUSEUM
Luca Vallisneri, 2 anni compiuti il 29 gennaio, ormai i lettori di Pramzanblog lo conoscono bene: l'hanno visto, appena nato, tra le braccia della mamma, la parmigiana Elisa Piccio, e del papà Michele, fisico teorico presso il California Institute of Technology della Nasa, a Pasadena, poi l'hanno visto crescere e, nel novembre scorso, impegnato, come il papà (...) in impegnatissime formule alla Nasa... Ora le vediamo in uno dei suoi primi approcci con l'arte. I genitori infatti l'hanno portato a vedere le meraviglie del Getty Museum di Los Angeles. Qui lo  vediamo in due fotografie: davanti al museo e in una sala. Ma di foto ne abbiamo altre e sono splendide. Volete vedere la galleria fotografica? Basta cliccare qui sotto. Ne vale la pena.

Il vaticinio di Michelotti

A GÈNNVA, DMÀN,
A M' SA CH'A PARZÈMMA
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia con Giorgio Gandolfi, una delle grandi firme del giornalismo sportivo
GENOA - PARMA

VÓ A
"Purtròp in còll perìod chì a nin ciap gnan vuna, però stavolta chì mi spér 'd zbaljärom miga: dmàn a Gènova a parzèmma sicur. Fèmma vó a vó. E po chilór i gh'àn Pasquale... A gh' fèmma un bél regalén... giochi Preziosi... E po a són stuff äd ciac'ri: dmàn a parzèmma e basta"Il "competitor" di Albertone per questa partita è Giorgio Gandolfi, una delle grandi firme del giornalismo sportivo italiano e che per anni è stato anche capo ufficio stampa del Parma. Gandolfi dice: "Credo che finirà in pareggio, un 1 a 1 o un 2 a 2.Il Genoa sta attraversando un brutto periodo, ma farà di tutto per riscattarsi e il Parma in trasferta non  è forte come in casa. Marino, allenatore del Genoa ed ex del Parma, rischia: se il gialloblu dovessero perdere con il Parma rischierebbe la panchina...".

Tennis - La Brianti a Memphis -3-

È SVANITO
IL SOGNO DELLA FINALE
Alberta Brianti non ce l'ha fatta - È stata battuta in semifinale dalla svedese Sofia Arvidsson (3-6; 5-7) - Troppi errori, soprattutto nel primo set
Peccato! Si sapeva che Alberta Brianti avrebbe dovuto sudare per battere, nella semifinale del Memphis International, la svedese Sofia Arvidsson, che già l'aveva battuta tre volte, e infatti ha disputato un match tutto in salita, perdendo per 3-6; 5-7. La fontanellatese ha sofferto soprattutto nel primo set, durante il quale ha perso il servizio per ben tre volte. Era arrivata sul 3 pari, ma poi ha ceduto. Molto meglio, Alberta, nel secondo set, nel quale ha tenuto il servizio fino al 5-4. Poi però, con qualche errore di troppo, non è riuscita a chiudere il set ed ha perso il servizio sul 5 pari. Peccato davvero. Comunque con questo torneo Alberta ha guadagnato 130 punti e scalerà posizioni nel ranking mondiale.

Parma che cambia (in peggio)

VIA CAVOUR
NON SARÀ PIÙ
LA STESSA

Michela Coppa: due pagine su "Gente"

MA CHE BELLA
DAMINA VENEZIANA
Il popolare settimanale di Hearst, diretto da Monica Mosca, nel numero attualmente in edicola, nella rubrica "Vip & dintorni" a cura di Sara Recordati e Francesco Vicario, dedica le pagine 126 e 127 alla showgirl parmigiana, 28 anni, già finalista a Miss Italia e poi conduttrice di vari programmi televisivi, tra i quali "La corrida". Per "Gente" Michela ha indossato abiti da damina del '700, creati dal famoso stilista Gianni Tolentino per il Carnevale di Venezia. Ecco le due pagine di "Gente" (Foto Donato Veneri Torelli / Clicphoto) - CLICCARE SULLA FOTO PER INGRANDIRE

giovedì 23 febbraio 2012

Tennis - La Brianti a Memphis -2-

È IN SEMIFINALE!
La nostra campionessa non ha tradito il pronostico e si è affermata nei quarti di finale anche con l'americana di origine uzbeka Varvara Lepchenko (7-5; 6-3) - In semifinale troverà probabilmente la svedese Sofia Arvidsson
Sempre più in alto! Alberta Brianti era favorita contro Varvara Lepchenko, americana nata in Uzbekistan, che aveva sempre battuto, e anche oggi ha confermato la sua superiorità, "massacrandola" ancora in due set: 7-5 e 6-3.Il primo set è stato equilibrato, con partenza da diesel di Alberta: 0-1; 0-2; 1-2; 1-3; 2-3; 3-3; 3-4; 4-4; 4-5; 5-5; 6-6: 7-5. Nel secondo set la Brianti non ha più avuto grossi problemi e ha perso soltanto il primo servizio, però conquistandone due e finendo "in scioltezza" 6 a 3. Ora è in semifinale e al momento in cui scriviamo dovrebbe affrontare la svedese Sofia Arvidsson (numero 72 nel ranking mondiale) che ha superato per 6-2 l'ucraina Lesia Tsurenko nel primo set ed è in vantaggio 2-1 nel secondo. Finora Alberta Brianti ha incontrato la svedese quattro volte, perdendo le prime tre (2002, 2007 e 2010) e vincendo l'anno scorso a Carlsbad in tre set (0-6; 7-6; 7-6). Sarà dura, ma ci crediamo!
HA VINTO LA ARVIDSSON: SEMIFINALE CON ALBERTA

mercoledì 22 febbraio 2012

Tennis - La Brianti a Memphis

GRANDISSIMA ALBERTA:
"VOLA" NEI QUARTI
La tennista di Fontanellato ha battuto Ksnenia Pervak, russa, naturalizzata kazaka, in due set (7-6; 6-2) nel secondo turno (ottavi di finle) del Memphis International, nello Stato americano del Tennessee - Nei quarti incontrerà la statunitense (originaria dell'Uzbekistan) Varvara Lepchenko, che ha già battuto quattro volte (su quattro incontri)
Alberta Brianti favolosa anche oggi a Memphis, la città del grande Elvis Presley. Dopo essersi sbarazzata nel primo turno della croata Mirjana Lucic in due set, pochi minuti fa, nel secondo turno (ottavi di finale) ha superato anche l'ostacolo di Ksenia Pervak, una russa naturalizzata kazaka, numero 41 nel ranking mondiale, che era la numero 2 del tabellone. Alberta, che aveva già battuto due volte la Pervak, aveva cominciato alla grande il match, arrivando sul 4 a 1. Poi la Pervak si  è ripresa e si  arrivati al tie break, vinto dalla parmigiana. Senza storia il secondo set, che la Brianti si è aggiudicata per 6-2. Nei quarti di finale la tennista di Fontanellato incontrerà l'americana Varvara Lepchenko, originaria dell'Uzbekistan, numero 90 del ranking mondiale. Sulla carta (ma incrociamo le dita) Alberta è favorita: nei precedenti quattro incontri con la Lepchenko, ha sempre vinto (e due volte nel 2011, l'ultima per 6-1; 6-2). Forza Alberta! Parma e Fontanellato sono con te!

lunedì 20 febbraio 2012

Quelle che il tennis - Il torneo WTA

ALBERTA BRIANTI
"A CASA"
DI ELVIS PRESLEY
La tennista fontanellatese (ora numero 67 nel ranking mondiale) è attualmente impegnata nel torneo Memphis International, nella città del Tennessee che diede i natali al grande rocker. Nel primo turno del singolare ha battuto, ieri, la croata Mirjana Lucic in tre set (7-6; 5-7; 6-1) e negli ottavi di finale si batterà contro la russa Ksenia Pervak (da poco di nazionalità kazaka), numero 41 del ranking mondiale e testa di serie numero 2 del torneo - La Brianti, per il primo turno del doppio, in coppia con la francese Pauline Parmentier, ha poi perso, purtroppo, contro la britannica Heather Watson e la tedesca Jasmin Woehr
BRIANTI - PARMENTIER  3   1
WATSON - WOEHR           6   6

La nuova puntata di "Su il sipario"

LAURO ROSSI:
IL COMPOSITORE
CHE SCRISSE
VENTISETTE OPERE
COME VERDI
Per i non superesperti di musica lirica il nome di Rossi non dice molto - Il maceratese, invece, quasi coetaneo di Verdi, fu uno dei musicisti più prolifici ed apprezzati del suo tempo - Paolo Zoppi lo ricorda, nel bicentenario della nascita, nella puntata odierna della sua rubrica, che comprende anche il ritratto di un affermato soprano del passato, Margherita Rinaldi, "echi parigini" e la serie delle locandine celebri
Lauro Rossi: chi era costui? Per i non superesperti di lirica il suo nome, forse, non dice molto, eppure Rossi fu uno dei musicisti più apprezzati e prolifici del suo tempo. Compose ben ventisette opere, proprio come Giuseppe Verdi, che era suo "quasi" coetaneo. Rossi infatti nacque nel 1812 e Verdi un anno più tardi. Paolo Zoppi, sempre molto attento a "spulciare" tra le pieghe della storia della musica, ci propone un suo esauriente ricordo, nel bicentenario della nascita. La rubrica, per la serie "Quelle sere al Regio" comprende anche il ritratto del soprano Margherita Rinaldi, che nel nostro teatro cantò in tempi diversi in quattro ruoli, Gilda, Violetta, Amina e Alice. La puntata comprende anche uno spazio dedicato agli "echi parigini", con il debutto di Desirée Rancatore nella parte di Norina  nel Don Pasquale di Donizetti al Théâtre des Champs-Elysées  e infine la serie delle locandine celebri.
LEGGETE IL N.113 DI "SU IL SIPARIO"

domenica 19 febbraio 2012

Quelle che il basket - Serie A1

LE GIALLOBLU RIASSAPORANO
IL GUSTO DELLA VITTORIA
(Lavezzini - Faenza 75 - 47)
Dopo le sconfitte (con onore) contro le "corazzate" Schio e Taranto, le ragazze di Procaccini hanno strapazzato il Faenza, tradizionale "bestia nera" e diretta avversaria nella corsa ai playoff - Grande partita di Adriana
Nonostante un inizio con il batticuore (sotto di dieci punti nel primo quarto) le gialloblu del Lavezzini Basket Parma hanno battuto nettamente il Faenza con 28 punti di vantaggio, ampiamente sufficienti per volgere a suo favore il conto del doppio incontro (all'andata avevano perso 60 a 65 in Romagna). 
Ciò "spalanca" quasi certamente le porte dei playoff alle parmigiane, attualmente seste in classifica. Grande partita di Adriana (14 punti) e ottime prestazioni delle parmigiane Franchini, Corbani e Gibertini. Un po' in ombra, oggi, Nicole Antibe. Prossimo impegno delle gialloblu il 4 marzo al PalaCiti contro la Pool Comense: c'è da vendicare la sconfitta all'amdata per 59 a 55.
(Nelle foto: 1) Adriana; 2) Franchini)

Cór crozè - L'opinione di Michelotti

I N'ÀN VISST LA BALA
GNÀN COL CANOCIÄL
ROMA - PARMA 1-0 Jarsira Zaccardo l'à fat al spiritóz e l'à mandè su Twitter la foto 'dla sbafäda di zugadór dal Pärma a Ròmma. E incó èmma visst al rizultät... Scherzo, naturalmente, però comunque incò i n'àn visst la bala gnàn col canociäl.
Sconfitta meritata?
Pu che meritäda. Primo tempo assolutamente inguardabile. Oh, i n' gh' la cavävon miga a tgnir la bala... Possesso di palla per 9 minuti e mezzo, a t' pära giusst? Po in-t-al secónd témp l'é andäda un po méj, mo la Ròmma l'éra tropa forta. E l'é andäda anca bén che l'arbitro al n'à miga visst un rigór p'r un fal 'd man 'd Ferrario...
In porta è tornato Mirante. Come giudici la sua prova?
Ottima, dabón. Par mi l'é stè al pu bón in camp. Finalmént Mirante l'é tornè. Ci ha evitato una punizione peggiore da parte dei giallorossi.

Com'è andata la difesa?
Zaccardo il più bravo dei difensori. Ferrario l'à fat domilla fal, Lucaréli senza infamia e senza lode.

E a centrocampo?
Un gran cazén. Tutt ados ala bala. Picia mi, picia ti... Jonathan incó al  m'é miga piazù cme contra la vécia sjora e  Mariga l'é stè al pu gram, Musacci non è riuscito ad esprimersi in tanto marasma e Morrone... lasèmma perdor... Da cl'ältra pärta a gh'éra Osvaldo al zugadór, lu al paräva Osvaldo al cibach 'd bórogh Bartàn.....
Non mi hai detto di Gobbi....
Chi? Sgorbación? L'à fat al so compitén sensa där fastiddi a nisón... A t' piäzla? La fa anca rimma...
E là davanti?
Palladino evanescente. Par carité, l'é un bón zugadór, mo Floccari, chi l'àn tgnù a ca, l'é n' ältra coza. Giovinco? Troppo isolato, ingiudicabile.

Il migliore del Parma?
A l'ò bélle dit: Mirante.
Il peggiore?
Pu 'd vón. P'r ezémpi  Mariga, ch'l'à fat pett cme 'na ciocaróla. E Okaka, mama mia... Al ne fa che brangognär. E po l'é brutt cme un toch 'd carbón dólz.
Un voto a Donadoni
Povrén, al fa coll ch'al pól. Guärda, a fagh la rimma anca chì: dagh un séz, ch'a fa rimma con la féra 'd Ravadéz.
(Revisione delle parti dialettali di Giuseppe Mezzadri)

sabato 18 febbraio 2012

Il Parma In diretta su Twitter

E CRISTIAN ZACCARDO
CI MOSTRA
LA CENA "CROCIATA"
Anche il difensore è tra gli appassionati del social network e ha appena inviato una foto dall'albergo del Parma, con la scritta "La cena  è quasi finita"

Il vaticinio di Michelotti

A M' PIÄZ
CLA SCUÄDRA CHÌ:
 A ROMMA PARZÈMMA
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia con Carlo Chiesa, suo partner a "Pronto chi  Parma?" 
ROMA - PARMA
ZÉRO A ZÉRO
(O VÓ A VÓ) 
"Cla scuädra chì
la m' piäz e mi a crèdd che andrèmma a parzär a Romma. Purtroppo c'è il problema Totti, che contro il Parma segna sempre, ma questa volta sono fiducioso. Anca parchè, in méza al camp a gh'èmma Jonathan ch' l'é un vichingo straripant e Mariga ch' l'é 'na sicurèssa. Cosst l'é' al moméntó bón, l'infilarèmma cme di cojón"Il "competitor" di Albertone per questa trasferta all'Olimpico  è Carlo Chiesa, suo partner a "Pronto chi Parma?", la popolare trasmissione di Tv Parma. Chiesa non è così ottimista come Alberto. "Io invece purtroppo mi sento di prevedere un 2 a 0 a favore della Roma. Il Parma è reduce da cinque risultati utili  e questa trasferta la temo molto. Prima o poi un risultato negativo può arrivare. Ovviamente spero di sbagliarmi". (mez)

Semifinale del Torneo di Viareggio

PECCATO PARMA!!!

Dallo Stadio dei Pini

Risultato finale

JUVENTUS 1

PARMA 0


Marcatore:
ST: al 39' Spinazzola (J)

venerdì 17 febbraio 2012

Le interviste di Pramzanblog: Antonio Mascolo

“FACEVO IL RUGBISTA
MA SONO ANDATO IN META
CON IL GIORNALISMO”
L’attuale responsabile di Parma.Repubblica.it, ideatore dell’evento che avrà luogo dopodomani, domenica 19 febbraio al teatro Due, durante il quale metterà all’asta, a scopo benefico, 150 delle foto che ha scattato in quarant’anni, da ragazzo era una promessa della pallaovale e dell’atletica - Cronista talentuoso alla “Gazzetta di Parma”, direttore per vent’anni alla “Gazzetta di Modena” e infine la sfida (vincente) sul Web - “Le lacrime di Sarre Molossi, i miei no a Piero Ottone, quei pranzi con i grandi del giornalismo al Cavallino di Polesine Parmense” - “Per pensare a quest’asta dedicata ai miei amici scomparsi Sergio Capobianco e Patrizia Grossi ho passato notti insonni”
di ACHILLE MEZZADRI
Davvero la fotografia è un dio delle piccole cose? Forse ha ragione Antonio Mascolo, giornalista di razza, già poulain di Sarre Molossi, ad esprimere questa bella ed arguta definizione. Perché Mascolo ha un animo versatile ed oltre a cibarsi, per una vita, di notizie, di scoop, una vita nella quale tutt’ora “abita la battaglia” - come gli piace dire - ha scelto l’obiettivo della sua macchina fotografica come linguaggio complementare, come occhio in più. Ed ora, dopo quarant’anni di scatti, fa uscire allo scoperto il bendidio che aveva conservato nei cassetti, reali e digitali, per esaudire un sogno: mettere all’asta parte del suo tesoro (150 fotografie) per offrire un aiuto concreto al Baby Hospital di Betlemme. E questo per suggellare una grande storia di amicizia, quella con Patrizia Grossi e Sergio Capobianco, usciti troppo presto dal suo cammino, lasciando un grande vuoto. Folle, visionario, ingenuo l’Antonio Mascolo della Gazzetta di Parma, della Gazzetta di Modena, di Parma.Repubblica.it? Macchè. Percorrere un sogno, viverlo, farlo diventare realtà, non è follia, è il coraggio di chi crede nelle cose e vi si...........
(Nelle foto: 1) Antonio Mascolo; 2) In piazza Garibaldi con il direttore di "La Repubblica", Ezio Mauro /by Marco Vasini/)
LEGGE L'INTERVISTA COMPLETA

giovedì 16 febbraio 2012

Un Torneo di Viareggio alla pramzàna

ATTENZIONE AL PARMA
DEL FUTURO
I RAGAZZI DI PIZZI
FANNO PROPRIO SUL SERIO
(In semifinale
incontreranno la Juventus)
Oggi il Parma Primavera allenato da Fausto Pizzi, dopo aver eliminato Milan e Inter, nei quarti di finale ha battuto anche il Torino 3 a 0 a Sarzana
Attenzione ai Pizzi Boys, che poi rappresentano anche il futuro del Parma Calcio. I crociati sono la rivelazione del 64esimo Torneo di Viareggio, più modernamente chiamato Viareggio Cup, e ora puntano decisamente a vincere il torneo. Certo non sarà facile, perché in semifinale dovranno affrontare la Juventus, ma sulle ali dell'entusiasmo, dopo il pareggio 0 a 0 col Modena, la vittoria 4 a 0 sul Milan, la vittoria 3 a 1 sui brasiliani del Gremio, la vittoria 5 a 2 ai rigori contro i campioni uscenti dell'Inter e l'odierno 3 a 0 a Sarzana contro il Torino (che mai aveva battuto al Torno di Viareggio) sono in grado di raggiungere l'ambitop traguardo. 
L'allenatore Fausto Pizzi, che dal 2007 guida le squadre giovanili crociate, è stato, negli anni Novanta, una delle glorie del Parma. Torneo molto importante, di caratura mondiale, quello di Viareggio, torneo che ha lanciato nella sua storia fior di campioni. Basta ricordarne alcuni: Facchetti, Del Piero, Bettega, Vialli, Mancini, Gattuso, Oriali, Baggio, Mazzola, Antognoni, Buffon, Scirea, Zoff, Vieri, Pirlo, Balotelli...... "Siccome l’appetito vien mangiando", ha detto l'amministratore delegato Pietro Leonardi "speriamo di arrivare fino in fondo alla competizione. Per la società queste semifinali devono essere un momento d’immagine per mettere in vetrina i nostri giocatori e far maturare quei ragazzi che in prospettiva – speriamo – possano essere presto utili alla prima squadra”.
(Nelle foto: 1) La gioia dei giocatori del Parma dopo la vittoria di oggi contro il Torino -dal sito del Parma Fc-; 2) Fausto Pizzi (da Stadiotardini.com)

mercoledì 15 febbraio 2012

Cór crozè - L'opinione di Michelotti

PARÈGG' MERITÈ
ÈMMA ROBÈ NJÉNT
PARMA - JUVENTUS 0-0 La Juve l'è forta, njént da dir, chilór j én stè superiór, però al rizultät l'é stè giusst, èmma robè njént. E bräv Donadoni, quinto risultato utile... Andèmma avanti acsì ch' la va bén.
Punto guadagnato, eh?
Dabón. In-t-al primm témp chilór,  i juventén , i s'àn dominè e j àn fat ott tir in porta, e anca un päl. E nuätor... njént. A parte Biabiany ch'al m'é piazù. Juve troppo superiore. In-t-al secónd témp, però, è gnù fóra anca al Pärma e la vécia sjòra l'à finn tarmè.
Pavarini?
Grande,  grande, grande. L'à salvè al rizultät pu vollti. L'é proprja 'na sicurèssa.
Com'è andata la difesa?
Bene stasera. Hanno superato molto bene momenti difficili. Difesa compatta, sicura. Buono anche l'esordio di Ferrario.
E a centrocampo?
Morrone acsì acsì, bräv bombén Musacci. Mariga bene
E là davanti?
 Giovinco l'à fat sudär i difensór juventén. Floccari invéci l'é stè mol cme 'n pan 'd butér.Il migliore del Parma?
Biabiany in-t-al primm témp mo anca  Pavarén dal prinsippi ala fén.
Il peggiore?
Stasira nisón.
Un voto a Donadoni
Dagh un bél sètt. L'à sistemè la scuädra.
(Revisione delle parti dialettali di Giuseppe Mezzadri)

Domenica sera 19 febbraio al Teatro Due

LE FOTO D'AUTORE
DI MASCOLO
VANNO ALL'ASTA
Tutta Parma ormai lo sa, ma anche Pramzanblog vuole invitare tutti i suoi lettori a partecipare a un evento speciale che si svolgerà domenica prossima, inizio ore 20,30, al Teatro Due: l'asta benefica di 150 foto che Antonio Mascolo, il responsabile di Parma.Repubblica.it, ha scattato in quarant'anni di  servizi giornalistici e di viaggi da turista - Mascolo ha avuto l'idea di realizzare quest'asta benefica (l'introito andrà totalmente al Baby Hospital di Betlemme) per ricordare due amici prematuramente scomparsi, Patrizia Grossi e Sergio Capobianco - Qui proponiamo l'articolo, intitolato "Clandestino a fin di bene nella Parma della fotografia", che il giornalista parmigiano ha scritto per spiegare la sua iniziativa e che appare nel catalogo, in vendita a 10 euro. L'articolo è corredato da alcune fotografie che andranno all'asta - Altre dodici le trovate nella galleria fotografica che trovate qui sopra, nella homepage - Presto pubblicheremo anche un'intervista al giornalista
LEGGETE L'ARTICOLO DI ANTONIO MASCOLO

Il vaticinio di Michelotti

LA VÉCIA SJÒRA
A NUÄTOR
LA N' S' FA MIGA PAURA
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia, nella partrita recupero di stasera con la Juventus,  ancora con Paolo Emilio Pacciani, capo dei servizi sportivi della Gazzetta di Parma
PARMA - JUVENTUS

VÓN A ZÉRO
"L'ältra volta äva dit "
a gh' drisèmma la góba ala vécia sjòra", mo po, par la néva, i n' s'an fat miga zugär. Stavolta zughèmma e mi a n' cambi miga la previsjón, parchè in ca sèmma fort bombén e cosst l'é al moment giusst par vénsor"Il "competitor" di Albertone per questo recupero è ancora, come per la partita che era stata rinviata, Paolo Emilio Pacciani, capo dei servizi sportivi della Gazzetta di Parma, che invece conferma la previsione di 1 a 1 dell'altra volta, ma con più ottimismo. "Anche stavolta la testa mi dice Juventus e il cuore Parma. Ma la situazione, soprattutto dopo la vittoria a Verona, è cambiata a nostro favore. Donadoni ha avuto il tempo di lavorare con la squadra e poi c'è stato l'importante innesto di Mariga. L'entusiasmo non manca ed è un'ottima base per portare a casa un risultato favorevole questa sera". (mez)

lunedì 13 febbraio 2012

Una grande novità di Pramzanblog

E ADESSO,  COME TUTTI
I GIORNALI SERI,
ANCHE I PROGRAMMI TV
Tutti, perfino sugli smartphone, possono trovare una guida Tv per sapere cosa si può vedere sul piccolo schermo - Ma Pramzanblog, in tutta umiltà, vuole contribuire alla facilità della ricerca e da oggi offre ai suoi lettori la guida di tv.zam.it , avvertendo naturalmente che eventuali modifiche dei palinsesti non sono imputabili né al fornitore del servizio, né a Pramzanblog - Come vedete, sulla banda destra dell'homepage trovate i due "bottoni" per vedere le due Tv di casa, Tv Parma e Teleducato e subito sotto la guida dei programmi delle altre Tv, che  è di facilissima consultazione - Comprende tre settori: "Tutti i canali", "Ora in Tv" e "Prima serata". Cliccando sul primo bottone si vedono i palinsesti giornalieri di tutte le Tv. Cliccando sul secondo bottone si vedono quali sono i programmi oin onda in quel momento. Copn il terzo si vedono invece proposti dalle Tv in prima serata.

Affissione: un articolo della “Gazzetta"

E NEL 1870
UN DEPUTATO DI PARMA
DIEDE GIÀ CONSIGLI
AL... GOVERNO MONTI
Lo storico quotidiano cittadino pubblica oggi un’articolo a firma di Stefania Provinciali nel quale è riprodotto il contenuto di una nobile lettera che il marchese Guido Dalla Rosa Prati, allora deputato del Regno, scrisse agli amici Già allora trattava temi che ora sono diventati attualissimi - Si legge tra l’altro: “Si dovrà tentare la riduzione delle spese per quanto è possibile, ma anche essa ha un limite, mentre l’aumento delle imposte raggiunse di già un punto che non può essere oltrepassato. Il pretendere che uno dia di più di quello che, limitandosi alle più ristrette spese, può dare realmente, è un produrre un malessere, che torna a danno sempre di quella calma negli animi, colla quale solo può mantenersi l’ordine pubblico”
di ACHILLE MEZZADRI
Oggi la Gazzetta di Parma è uscita con un articolo, a firma di Stefania Provinciali, che l’attuale primo ministro italiano Mario Monti dovrebbe leggere, sempre che non l’abbia già letto. L’articolo, intitolato “Il sogno di un nobile dell’Ottocento, riproduce tra l‘altro il contenuto di una lettera che, nel 1870 il marchese Guido Maria Dalla Rosa Prati, allora deputato per il partito monarchico costituzionale, scrisse agli amici. Nella lettera c’è un passo assolutamente illuminato che sembra scritto in questi giorni. Parla del bisogno di giustizia e di equità e addirittura recita così: “Si dovrà tentare.............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO E LA BIOGRAFIA DEL MARCHESE 
L'ARTICOLO DELLA GAZZETTA DI PARMA

Il soprano fondista: Paola Sanguinetti

DALLA "TOSCA"
ALLO SCI NORDICO:
"MA CHE BELLO
SCIARE IN CITTADELLA"
La popolare cantante, reduce dal successo ottenuto con l'opera pucciniana al Teatro San Babila di Milano, ieri mattina ha approfittato delle abbondanti nevicate che hanno avvolto Parma per andarsene a sciare con il marito in Cittadella - "Sono un'appassionata dello sci da fondo e ho scoperto che anche in Cittadella, quando c'è la neve, si può praticare questo sport meraviglioso"
Pochi giorni fa era a Milano, dove  è stata l'applaudita protagonista, al Teatro San Babila, di Tosca, uno dei capolavori di Giacomo Puccini. Ieri mattina era a fare, con il marito Enrico, sci da fondo...  in Cittadella. Sorprendente, la Paola Sanguinetti, il popolare soprano di Parma. Sorprendente e piena di energia. "Ho scoperto che anche in Cittadella, quando c'è la neve, si può praticare questo sport meraviglioso", ci ha detto. "Ieri mattina è stato mio marito, che è altoatesino, a propormi la cosa. Non sarà come in Alto Adige, mi sono detta, però si può provare. E ci siamo divertiti come matti. Pensa che, già in tenuta da fondista, sono uscita da casa mia, in via Adorni, con gli sci in spalla e ho attraversato lo stradone. Quando siamo arrivati in Cittadella abbiamo cominciato a sciare. E non eravamo gli unici a fare fondo.... Siamo andati su e giù per le rampe, avviamo sciato, in stile classico, sui vialetti superiori e su quelli inferiori. Divertimento puro". Ovviamente Paola Sanguinetti, nonostante l'entusiasmo e l'energia che le consentono di sciare in stile classico per chilometri e chilometri, non lascia il canto per lo sport. Dopo il successo con Tosca, presto tornerà a fare da partner ad Andrea Bocelli.

La nuova puntata di "Su il sipario"

IL RICORDO DI GANDOLFI
A 6 ANNI DALLA SCOMPARSA
Sabato prossimo, 18 febbraio, ricorrerà il sesto anniversario della morte del maestro Romano Gandolfi, grandissimo direttore di coro e d'orchestra - Paolo Zoppi, che ebbe la fortuna di conoscerlo, gli dedica la parte iniziale della rubrica odierna - La puntata comprende anche il ritratto di un grande baritono del passato, Antenore Reali e la serie delle locandine celebri













È sempre grande, e destinato a restare incolmabile, il vuoto lasciato dal maestro Romano Gandolfi, medesanese, insuperabile maestro di coro e anche apprezzatissimo direttore d'orchestra. Il maestro, sofferente di cuore e di diabete, si spense improvvisamente nella sua casa di Medesano il 18 febbraio e ora Paolo Zoppi, a  cinque giorni dall'anniversario, lo ricorda nella puntata odierna di "Su il sipario".  La rubrica, per la serie "Quelle sere al Regio" comprende anche il ritratto del baritono Antenore Reali che in una sola stagione cantò al Regio in tre opere, con ben 29 recite. La puntata comprende anche la serie delle locandine celebri.
(Nella foto : Il maestro Romano Gandolfi in un famoso e bellissimo ritratto di Edoardo Fornaciari) 
LEGGETE IL N.112 di SU IL SIPARIO 

domenica 12 febbraio 2012

Quelle che il basket - Serie A1

SOLO NEL FINALE
IL LAVEZZINI CEDE
A TARANTO
Seconda sconfitta consecutiva, ma anche questa con onore dopo quella con Schio, del Lavezzini contro il Cras Taranto, in trasferta. Il risultato finale è di 73 a 59 per le pugliesi. Molto equilibrati i prini tre quarti: 18-15; 32-33, con il Lavezzini addirittura sopra di un punto e 46-45.
Purtroppo le gialloblu hanno ceduto nell'ultimo quarto. Valide al tiro Slavcheva e Adriana, entrambe con 16 punti. Assente per il noto infortunio Sonja Kireta.
(Nelle foto: 1) Gergana Slavcheva; 2) Adriana)

sabato 11 febbraio 2012

Neve: anche il calcio si ferma

PARMA - FIORENTINA
SI FARÀ?
NO, SÌ, FORSE...
ANZI NO
Volete sapere tutto sul pasticcio di comunicazione a proposito del rinvio di Parma - Fiorentina, dato per ufficiale prima che si riunisse il GOP, Gruppo Operativo per la sicurezza? Allora cliccate qui sotto.
STADIOTARDINI.COM
PARMA.REPUBBLICA
ORA È UFFICIALISSIMO:
NON SI GIOCA

Rinviato il convegno su Capacchi

IL CONVEGNO DEDICATO
A CAPACCHI
È STATO RINVIATO
PER NEVE
Nevica, madonna come nevica. A Parma, ma soprattutto in provincia. E così "salta" il convegno intitolato "Guglielmo Capacchi, vita e studi", programmato per oggi alle ore 15 nella Sala Aurea della Camera di Commercio in via Verdi. Il convegno è stato rinviato a marzo, in data in corso di definizione. Il rinvio  è causato non tanto dalle avverse condizioni atmosferiche in città, ma in particolare per le abbondantissime nevicate in montagna che non consentono a molti relatori e partecipanti di raggiungere Parma in tempo utile. Com'è noto tra i promotori del convegno ci sono il Comune di Palanzano e la Comunità delle Valli dei Cavalieri, di cui il professor Capacchi fu a lungo presidente.

venerdì 10 febbraio 2012

All Star Game: cambia l'orario

MA ALLORA DITELO 
CHE ITALIA - ALL STARS
VUOL FARE CONCORRENZA
A SANREMO...
(Non comincia più alle 21,
ma alle 20,30,
proprio come il Festival)
Martedì sera, come abbiamo scritto ieri, sono concomitanti due grandi eventi: l'inizio del Festival di Sanremo e, a Parma, Italia - All Stars (le straniere del campionato italiano) di pallacanestro femminile. La partita era stata annunciata in locandina per le 21, mentre il Festival comincia slle 20,30. Adesso il contr'ordine: il match di basket, per esigenze televisive, comincerà alle 20,30, quindi alla stessa ora del Festival. Vuoi vedere che quelli di RaiSportSat1, che trasmetteranno l'All Star Game in diretta, hanno capito che l'All Star Game  è importante pari pari alla gara canterina? Noi ribadiamo il consiglio: andate compatti al PalaCiti. (fregatevene di RaiSat). Per il Festival avete altre quattro serate. Non bastano?

I 75 anni di Giampiero Convalle

RICORDATE CONVALLE?
HA COMPIUTO
SETTANTACINQUE ANNI
In questa foto del Parma del campionato di serie B 1954-55, c'è Giampiero Convalle, toscano ma parmigiano d'adozione, che ieri ha compiuto 75 anni - Volete sapere qual è e vedere anche qualche sua foto recente? Allora vi suggeriamo di andare sul sito di Parmaindialetto. (Ma anche su Stadiotardini.com). Troverete tutto quello che vi interessa. Anche noi ci aggreghiamo al coro di auguri a questa vecchia gloria crociata.
STADIOTARDINI.COM

Intervista con la figlia del celebre “professore”

“ECCO CHI ERA
GUGLIEMO CAPACCHI,
MIO PADRE”
Alla vigilia del convegno di domani pomeriggio alla Camera di Commercio dedicato all’autore del “Dizionario Italiano - parmigiano”, Pramzanblog ha intervistato la figlia del grande studioso, scomparso nel 2005 - “Era un uomo speciale”, dice Carlotta Capacchi “e non lo dico perché era mio padre” - “Quando ero piccola mi raccontava storie ungheresi e della Transilvania e mi costruiva splendidi castelli medioevali” - “Negli anni Settanta ero una bambina e ai miei occhi mi sembrava un vulcano di idee e di iniziative” - “Divenne insegnante di ungherese per caso” - “Cominciò a raccogliere le voci del suo dizionario fin da ragazzo” - “Scoprì la ‘sua’ Vairo studiando la storia della nostra famiglia”
di ACHILLE MEZZADRI
Come ho già annunciato il 31 gennaio su queste pagine, domani, sabato 11 febbraio, alle 15, nella Sala Aurea della Camera di Commercio, in via Verdi 2, si aprirà un convegno dedicato al ricordo del professor Guglielmo Capacchi, l’autore del celeberrimo Dizionario Italiano - Parmigiano. Ma anche interprete della parmigianità più vera, il docente universitario, lo studioso, il linguista, l’appassionato presidente della Comunità delle Valli dei Cavalieri, l’autore di libri, il consulente editoriale, il libraio, il ricercatore assetato di parole ed etimologie e tradizioni, lo scultore, il pittore, l’amante della montagna e in particolare di Vairo, l’affet-tuoso padre di famiglia. Di tutte queste sfaccettature del poliedrico professore parleranno domani, nel convegno intitolato "Guglielmo Capacchi. Vita e studi”..........
(Nelle foto: a) Carlotta Capacchi (by Ludovico); b) Guglielmo Capacchi)
LEGGETE L'INTERVISTA COMPLETA

giovedì 9 febbraio 2012

Grande appuntamento di basket martedì 14

SANREMO È SANREMO
MA ITALIA - ALLA STARS
AL PALACITI
È ANCORA MEGLIO
Tutto è pronto per il grande evento di pallacanestro femminile organizzato dal Lavezzini Basket Parma e che si svolgerà al PalaCiti la sera di San Valentino, martedì 14 alle 21, in concomitanza con la prima serata del Festival
Come si dice, Sanremo è Sanremo, evento nazionalpopolare subissato di critiche ma che poi tutti vedono, quindi  è prevedibile che già martedì sera 14 febbraio, San Valentino, con la prima serata, Raiuno farà il pieno di ascolti. Ma martedì sera i parmigiani, e specificamente gli appassionati di pallacanestro (che non sono per niente pochi) avranno una buona occasione per "tradire" il Festival, perchè al PalaCiti ci sarà una partita niente male: la Nazionale femminile guidata da Roberto Ricchini affronterà a Parma, per il terzo anno consecutivo,  la rappresentativa delle All Stars, vale a dire le giocatrici straniere che militano nel nostro campionato. Partita molto importante, che sarà trasmessa anche in diretta da RaiSportSat1. Anche quest’anno l’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza, ma invece di donare la somma a un’Associazione il Lavezzini sta individuando una famiglia particolarmente bisognosa e che necessita di un aiuto. Molto bello lo slogan coniato da Federbasket e Lega, parafrasando una celebre canzone dei Beatles: All you need is basket, tutto quello di cui avete bisogno è il basket.
Saranno presenti in platea, tra gli altri, il presidente della federbasket Dino Meneghin, il presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna Giancarlo Galimberti, il coach di Parma Mauro Procaccini e il playmaker della Lavezzini Adriana, capitano della Nazionale brasiliana e una delle giocatrici più spettacolari del campionato. Probabilmente sarà impegnata anche lei nella gara del tiro da tre punti che in palio metterà un viaggio in una località esotica.
Insomma, Pramzanblog si raccomanda. Sanremo sarà anche Sanremo, ma l'All Star Game è meglio, e poi di Sanremo ci sono ancora altre quattro serate...

Gino e Dino: "guardateli" alla radio

GINO E DINO
A RADIO RTL
I due cabarettisti parmigiani saranno ospiti sabato sera della popolare trasmissione di Massimo Caputi e Dj Carletto "Due ganzi e un ficcanaso"
Gino e Dino (Luigi Furlotti e Aldo Musci), i due popolari cabarettisti parmigiani lanciati da Enzo Iacchetti a “Striscia la notizia” e che Pramzanblog ha praticamente "adottato" come mascotte della parte ludica del sito, dopo il successo del  dvd benefico di grande successo “Acqua di Natale”, al quale hanno partecipato insieme con big come Mina, Claudio Baglioni e Lucio Dalla, saranno ospiti sabato 11 febbraio di una delle più popolari trasmissioni di RTL 102.5, “Due ganzi e un ficcanaso”, condotto dalle 21 a mezzanotte dal popolare giornalista televisivo Massimo Caputi e dal dj Carletto (Carlo Nicoletti).
Ancora “top secret” il contributo di Gino e Dino, ma si sa già che il loro intervento avverrà nella seconda parte del programma. RTL si può ascoltare in FM in tutta Italia ed è anche visibile in Tv sul canale 36 del digitale terrestre e sul canale 750 della piattaforma satellitare Sky. E non è finita per Gino e Dino. Presto nuovi importanti appuntamenti.
(Nelle foto: 1) Gino e Dino; 2) Massimo Caputi e Dj Carletto)