/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 28 gennaio 2012

il vaticinio di Michelotti

INCÓ A M'SA
CH'A PÄRDÈMMA:
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia con Francesco Lia, il direttore di Sportparma.com
CATANIA - PARMA

VÓN A ZÉRO
PAR CHILÓR
"A m'é däviz che incó pärdèmma. Andèmma a Catania e chilór i s' dàn il bon giorón. Finida la partida i s' daràn la bón'na sìra...
 Eh, sì, la vedo grigia. Però sperèmma l'stèss 'd pärdor miga..."Il "competitor" di Albertone per questa partita è Francesco Lia, il direttore di Sportparma.com, che invece è ottimista: "Secondo me potrebbe finire 2 a 1 per il Parma. Io credo che dopo la partitaccia di Bologna tutto l'ambiente s sa dato una regolata. Penso che ogi i crociati imposteranno una partita all'attacco. Sì, ci sono le possibilità per una vittoria". Quando Miclòt ha aputo della previsione ottimistica di Lia, ha detto: "Mo dabón? Alóra stavolta mi spér ch'al gh' ciapa lu!(mez)

1 commento:

Anonimo ha detto...

Come al solito la verità sta nel mezzo. Certo che se Okaka avesse fatto gol il risultato sarebbe stato chiaro e senza rubare nulla. Come ha detto ben Gandolfi. Un "quasi" per Lia.