/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 21 dicembre 2011

Il vaticinio di Michelotti

A N' GH'É MIGA 'D BALI:
A GH'É DA VÉNSOR
La voce più amata dell'Oltretorrente indossa la veste di indovino e prevede, con motivazione, il risultato della partita del Parma - E gareggia con un popolarissimo giornalista, Gianfranco Bellè
PARMA - CATANIA
VÓN A ZÉRO
"Achille, stasìra a gh'é da vénsor, miga 'd bali, eh? Piantärla lì 'd zugär a piciónbrìgol, tirär fóra la grénta, dal primm a l'ultom minud e vénsor. Chi s' n'in fréga se al Catania l'à apén'na batù al Palèrom... Stasìra a gh'é da fär i tri pónt. Mi digh che la fnirà vón a zéro". 
Il "competitor" di Albertone per questa partita è una delle firme più apprezzate del nostro giornalismo sportivo, Gianfranco Bellè, che dice: "Vado? Due a uno secco. Per noi segnano Pellè e Floccari, per loro l'argentino Maxi Lopez. Il Parma secondo me, sulle ali della disapprovazione del pubblico di domenica scorsa avrà una motivazione in più per ritornare al successo. Lo vuole il pubblico, la squadra, la dirigenza e lo richiede anche la classifica. Oggi come oggi abbiamo gli stessi punti del Parma di Marino dell'anno scorso. Dobbiamo mettere riparo a questa situazione per trascorrere un Natale sereno".  (mez)

Nessun commento: