/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 23 novembre 2011

Milano premia il grande tenore bussetano

A BERGONZI
L’AMBROGINO D’ORO
Dopo l’Oscar della Lirica e il Cavalierato di Gran Croce Carlo Bergonzi, che vive nel capoluogo lombardo con la moglie Adele, arricchisce il suo palmarés con un nuovo importante riconoscimento, l’Ambrogino d’oro, l’equivalente del nostro Premio Sant’ilario - Il premio sarà assegnato il 7 dicembre, per Sant’Ambrogio, e andrà a ritirarlo la moglie al posto del cantante, impossibilitato per motivi di salute
di ACHILLE MEZZADRI
Anche Milano celebra “il più grande bussetano dopo Verdi”, Carlo Bergonzi, 87 anni compiuti il 13 luglio, considerato unanimamente il più grande tenore verdiano del Novecento. Bergonzi infatti, che abita a Milano si può dire da una vita con la moglie Adele, è tra i premiati dell’Ambrogino d’oro, l’equivalente del nostro Premio Sant’Ilario, che sarà assegnato mercoledì 7 dicembre, festa di Sant’Ambrogio, santo patrono del capoluogo lombardo, a Palazzo Marino. Il tenore, impossibilitato per motivi di salute, non potrà andare a ritirarlo, ma al suo posto ci andrà la moglie Adele. Dunque una nuova grandissima soddisfazione per Bergonzi, che nono-stante abbia abbandonato la carriera da anni è rimasto un’icona della lirica mondiale, un grande artista che ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo, dando lustro al nostro Paese. Già l’anno scorso il tenore aveva.........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: