/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 16 novembre 2011

L'Editorialino - Parliamoci chiaro

MONTI CI HA SCIPPATO  
LA LADY DI FERRO
(la Cancellieri 
da Parma al Viminale)
Oggi alle 17 Anna Maria Cancellieri ha prestato giuramento al Quirinaleccome neo ministro dell’Interno del governo di Mario Monti - Dopo le dimissioni di Pietro Vignali, dal 20 ottobre era commissario straordinario a Parma, dove già aveva svolto lo stesso ruolo nel 1994 - In una lettera ai parmigiani ha scritto: “Il mio impegno per Parma continuerà” - Belle parole ma, con tutto il rispetto di chi prenderà il suo posto, resta il dispiacere di aver perso un funzionario di altissimo valore
Lo si può chiamare, in senso buono, “uno scippo”? Be’, io l’azzardo. Perché il nuovo presidente del Consiglio Mario Monti, per insediare il suo governo, ha fatto fare le valigie ad Anna Maria Cancellieri, che era commissario straordinario dal 20 ottobre a Parma (dove aveva già svolto lo stesso compito nel 1994) per trasferirla al Viminale, vale a dire nel ruolo chiave di Ministro dell’Interno. Gran bella promozione, e per quello che ne so (ma basta leggere il suo curriculum) la Cancellieri se la merita ampiamente, però... Però intanto questa nostra città, dopo tanti guai (scandali, un bel deficit e casini vari) meritava il medico capace di curarne, in breve tempo, le ferite. Con questo non voglio dire che
(Nella foto: Anna Maria Cancellieri)
LEGGETE L'EDITORIALINO

Nessun commento: