Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 30 ottobre 2011

Quelle che il basket - serie A1

SECONDA VITTORIA
DEL LAVEZZINI
BASKET PARMA
Alla terza giornata di campionato le gialloblu centrano la seconda affermazione stagionale contro le neopromosse di Alcamo (81 a 58) - Al PalaCiti pienone delle grandi occasioni - Grandi protagoniste Antibe, Adriana e Slavcheva
C’era il pienone delle grandi occasioni quest’oggi al PalaCiti per l’esordio casalingo del Lavezzini Basket Parma e le ragazze di coach Mauro Procaccini hanno accontentato i palati migliori sfoggiando una delle migliori partite degli ultimi anni sconfiggendo la malcapitata matricola Alcamo per 81 a 58. Dovevano riscattarsi, Franchini e compagne, dopo la disgraziata debacle di Pozzuoli e ora resta solo il rammarico che si poteva, alla terza d’andata, essere di diritto in testa alla classifica, ma va bene così. 
Grandissime Antibe, Adriana e Slavcheva autrici rispettivamente di 26, 20 e 19 punti a fine match. Quelli di Antibe i più continui, quelli di Adriana della tranquillità, ma quelli di Slavcheva i più devastanti perché accompagnati da una grande prestazione d’insieme. A lei va la palma della migliore in campo.
L’inizio è di quelli equilibrati e Parma parte con la sorpresa Fall in quintetto. Con lei le solite Adriana, Franchini, Tobin ed Antibe. Le siciliane partono con Rossi, Fassina, Mandache, Michael e Gidden. Il primo quarto, nonostante le due supertriple di Slavcheva si fissa sul 22 a 20. Ad inizio del secondo parziale arriva il primo importante break ducale coi punti di Narviciute, oggi in gran spolvero, ed ancora Slavcheva che fa segnare un 5 su 5 disarmante.
Coi liberi di Gibertini, determinante ai rimbalzi, si va sul 38 a 26 prima che una sciagurata palla persa in attacco crea il contropiede di Michael che porta la contesa sul 42 a 35 al termine del secondo quarto. Dagli spogliatoi si rientra con Alcamo sugli scudi e che rimonta pericolosamente sino a meno quattro in 4 minuti. Procaccini chiama time out e da lì in poi è solo Lavezzini grazie ad una difesa arcigna, decisa e ben organizzata. 58 a 46 è il punteggio già al termine della terza frazione di gioco. 
Tobin segna il più 14 e Gidden commette un antisportivo decisivo su Adriana e siamo a più 16. Devastante in velocità il play brasiliano sul recupero dei palloni: oggi sono 6! E poi segna anche dalla lunghissima distanza e porta il Basket Parma sul 65 a 46. Antibe al 5’ mette la parola fine: 67 a 46, mentre Slavcheva deve abbandonare il rettangolo di gioco per aver raggiunto il quinto fallo.
Non c’è più storia. Adriana nel finale è avvilente con un’altra delle sue triple dagli 8 metri. Non ci sono più dubbi e negli ultimi secondi tutto il pubblico premia le atlete in campo con una sentita standing ovation finale. Il tabellone recita 81 a 58 ed il Lavezzini sale a quota 4 punti in classifica ed ora vola domenica prossima a Cagliari per continuare a far sognare i propri fan prima di ricevere al PalaCiti il Taranto fra 15 giorni.
(Servizio fotografico di Riccardo Trianni)
cliccare sulle fotografie per ingrandire

Nessun commento: