/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 19 ottobre 2011

Musica classica al bar, come all’estero

NON SOLO OPERE
IN OLTRETORRENTE
Il noto soprano islandese Halla Margret ha aperto in aprile con il marito la “Caffetteria Pulcinella” in piazzale Picelli, sullo stile dei tantissimi locali all’estero dove si fa musica classica - “Abbiamo un pianoforte del 1928, restaurato, e già vari artisti sono venuti a suonare” - “Venerdì prossimo inauguriamo la stagione ‘Canta Pulcinella’ con il chitarrista Max Gonzaga, il secondo appuntamento sarà con il pianista Roberto Barrali”
di ACHILLE MEZZADRI
Non solo opere. E chi lo dice: nientemeno che un soprano, l’islandese Halla Margret, ormai parmigiana a tutti gli effetti, nonché componente con Carla They e Alessandra Azimonti del trio “Le violette di Parma”. Halla infatti, nell’aprile scorso, ha inaugurato con il marito, in pieno Oltretorrente, e precisamente in piazzale Picelli, un locale unico nella nostra città: la “Caffetteria Pulcinella”, dove si mangia, si beve e si fa musica, di quella buona, classica e dintorni. Come in tante città estere. Ho visto anch’io, con i miei occhi, e ci sono anche stato, carinissimi e preziosi locali di Vienna, di Budapest, di Praga, di Copenhagen. A Parma invece ...........

Nessun commento: