/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 23 ottobre 2011

La canonizzazione di Guido Maria Conforti

IL LASALLIANO
DIVENTATO SANTO











Questa mattina, in piazza San Pietro, in coincidenza con la Giornata Missionaria Mondiale, Papa Benedetto XVI ha celebrato il rito di canonizzazione del Beato Guido Maria Conforti che fondò la Congrezione dei Saveriani e fu vescovo di Parma dal 1907 fino alla scomparsa, avvenuta il 5 novembre 1931 - “Egli per primo sperimentò e testimoniò”, ha detto il Papa nella sua omelia “quello che insegnava ai suoi missionari, che cioè la perfezione consiste nel fare la volontà di Dio” - Almeno 500 parmigiani presenti al rito - San Conforti frequentò le elementari all’istituto de La Salle, nell’antica sede di borgo delle Colonne, allora provvisoria nell’abitazione del canonico monsignor Guido Battei - Tornò spesso nella sua prima scuola in occasione di Prime Comunioni o Cresime

di ACHILLE MEZZADRI
Da oggi monsignor Guido Maria Conforti, parmigiano, lasalliano, fondatore dei Saveriani e vescovo di Parma, è santo. Il solenne rito di canonizzazione è stato celebrato questa mattina in San Pietro da papa Benedetto XVI, in concomitanza con la Giornata Missionaria Mondiale. Santo non da solo, ma in buona compagnia: con Luigi Guanella, sacerdote fondatore della Congregazione dei Servi della Carità e dell’Istituto delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza e Bonifacia Rodríguez de Castro, fondatrice della Congregazione delle Serve di San Giuseppe. Tanti parmigiani in Vaticano, si dice almeno cinquecento, per essere presenti in questo giorno storico per la Chiesa di Parma e per tutta la città. Ma anche per l’istituto de La Salle che ha visto, con giusto orgoglio, salire un suo ex allievo .............. 
(Nelle foto: 1) Un ritratto inedito di San Guido Maria Conforti, di proprietà dell'architetto Paolo Conforti; 2) Un momento della cerimonia in Vaticano (da Vatican Insider); 3) Il Vescovo Conforti alla prima Comunione dei lasalliani nel 1930)
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: