O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 24 settembre 2011

Il giornalista fuori dalla tribuna stampa

MAI DIRE MAJO
Gabriele Majo, ex capo ufficio stampa del Parma (dal 2004 al 2009) e ora responsabile dell’attivissimo sito Stadiotardini.com, quest’anno non ha ricevuto l’accredito da parte della società di viale Partigiani d’Italia - Motivazione: è soltanto giornalista freelance e titolare di un blog - “Sono stupefatto”, dice il popolare giornalista “e dire che oltre alla Gazzetta di Parma sono l’unico a seguire giorno per giorno tutte le vicende della squadra e della società”
di ACHILLE MEZZADRI

Vengo anch’io. No tu no. Ma perché? Perché no. Gabriele Majo, bonjärba pramzàna dello sport pedatorio, attivissimo responsabile del sito Stadiotardini.com, che racconta per filo e per segno ogni battito d’ali del Parma calcio, spesso con anticipazioni, è stato “estromesso” dalla tribuna stampa del Tardini. Per la precisione: per il campionato 2011 - 2012 non è tra i giornalisti accreditati, quindi può assistere alle partite casalinghe del Parma assieme ai colleghi solo “per grazia ricevuta”, vale a dire soltanto dopo aver inoltrato domanda di volta in volta ed aver ricevuto di ritorno il sospirato “okay”. Motivazione: è soltanto............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: