/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 26 settembre 2011

Il curioso percorso artistico di Gino e Dino

CONQUISTANO
L’ITALIA

A L’ARVÈRSA
Già molto popolari al Sud, dopo i successi in Calabria e in Sicilia, i due cabarettisti di casa nostra stanno per “risalire la penisola” e andare alla conquista del Piemonte: 150 anni, l’esatto contrario del percorso che portò all’Unità d’Italia - La “premiata ditta” Furlotti & Musci dall‘8 ottobre sarà infatti tra i protagonisti di "Le Roi Music Show", un programma a puntate che andrà in onda ogni sabato sera, in prima serata, su GRP, la storica emittente regionale piemontese, con quattro sedi sparse nella regione

di ACHILLE MEZZADRI
Dal Manzanarre al Reno, da Quarto a Marsala... Come abbiamo studiato sui libri di scuola, a storia si fa così: da qui a là. E, nel centocinquantenario dell’unità d’Italia, bisogna proprio dire che è vero: si parte da qui, si arriva là. I Savoia, infatti, hanno conquistato l’Italia partendo dal Nord, per arrivare, con l’innegabile partecipazione del generale Giuseppe Garibaldi (Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba, Garibaldi che comanda, che comanda i battaglion....) fino ai piedi dello stivale. Ma nel cabaret è diverso. La storia non la si copia, se ne fa il verso. Così Gino e Dino, i due cabarettisti parmigiani lanciati a livello nazionale dalle partecipazioni alle anteprime di Striscia la notizia, proprio nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, partono sì alla conquista della penisola, ma...
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: