/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 5 agosto 2011

Un successo di Stadiotardini.com

COLL DJÄVOL D'UN MAJO
A GH' L'À FATA! (FORSI)

La presa di posizione dell'inesauribile sito sportivo di Gabriele Majo ha raggiunto, almeno sulla carta, lo scopo: i disabili avranno una tettoia nel settore a loro riservato - Dovrebbe accollarsi le spese la società GSport
Sburla di qui, sburla di là, l'inesauribile Gabriele Majo, al quale Pramzanblog ha affibbiato lo stranòmm de "Il facilitatore" per via della sua bella abitudine di rendere facili le cose difficili (ma le aziende di Parma hanno capigto o no che, assumendelo, farebbero un affarone?) ha raggiunto lo scopo. Forse. Dopo aver risollevato la questione della tettoia per i disabili allo stadio Tardini (che era stata aperta per la verità da Settore Crociato) ha ottenuto infatti un primo importante successo, ripreso ampiamente da Tv Parma: la società GSport, che doveva costruire 18 box nella centrale est, destinata ai Vip, pur avendo dovuto smontare i suddetti che stava costruendo, ha fatto sapere che comunque costruirà la tettoia e se ne accollerà le spese. Almeno Pramzanblog ha capito così. Pagherà GSport. E il Comune? Dopo le belle parole dell'assessore Bernini ci sarebbe piaciuto sentir dire che sarà il Comune a pensare ai disabili, che hanno il sacrosanto diritto di vedersi le partite all'asciutto anche quando piove. Comunque, per il momento, almeno a parole, la vicenda della tettoia è chiusa. Mentre resta aperta quella dei salottini dei Vip (ma sono così necessari?) che GBox dovrà costruire da qualche altra parte. Vabbè. Comunque, bravo Majo, "il facilitatore".
(Nelle foto /da Stadiotardini.com/: 1) Gabriele Majo; 2) Lo smontaggio dei GLux)
I SERVIZI E I VIDEO SU STADIOTARDINI.COM

Nessun commento: