/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 13 agosto 2011

Assieme alla stangata, il “taglio” dei Comuni

ALZAPIEDI E RALLI:
C’È POCO DA RIDERE
(i comuni di
Valmozzola e Bore

saranno cancellati)

Tra le tantissime novità del decreto appena varato, c’è anche, com’è noto, la decisione di eliminare le Province sotto i 300mila abitanti e i Comuni sotto i mille - Nella provincia di Parma tremano Valmozzola (sindaco Claudio Alzapiedi) e Bore (sindaco Fausto Ralli), che sono sotto la quota minima - A rischio Monchio, Pellegrino, Compiano e Tornolo - I Comuni eliminati saranno accorpati con altri - La decisione definitiva sarà presa dopo i risultati del censimento della popolazione del 9 ottobre

di ACHILLE MEZZADRI








Addio ai Comuni di Valmozzola e Bore? Molto probabile, dopo il terremoto del decreto appena varato per far entrare l’urgenza nelle casse dello Stato 45 miliardi (di euro). Molto probabile, anzi, praticamente sicuro, perché il decreto prevede la cancellazione delle 38 province italiane che hanno meno di 300mila abitanti e dei Comuni che ne hanno meno di mille. Tra questi, nel Parmense, Valmozzola, che nel censimento del 2001 aveva 677 residenti e Bore, che nello stesso anno ne aveva 904. Difficile, se non impossibile, che negli ultimi dieci anni ci sia stato un aumento della popolazione residente. Oltretutto,..............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: