O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 25 luglio 2011

La nuova puntata di "Su il sipario"

UNA BOHÈME
SOTTO
LA TORRE EIFFEL
A CASA
DI PUCCINI
Paolo Zoppi ci propone oggi una ricca puntata, che comprende la critica musicale della "Bohème" che ha inaugurato a Torre del Lago il 57° Festival Puccini, il resoconto di un interessante concerto a Montechiarugolo, che ha ripercorso la vita di Verdi e una parte della storia d'Italia e l'Almanacco, con il ricordo di Giuseppe Di Stefano
Cinquantasettesimo Festival Puccini al via, a Torre del Lago, con una buona "prima" di La Bohème, interpretata da Donata D'Annunzio Lombardi (Mimì), Aquiles Machado (Rodolfo) e Luca Salsi (Marcello). Paolo Zoppi, nella sua rubrica Su il sipario ne fa la critica musicale. La rubrica comprende anche il resoconto di un concerto molto particolare che ha avuto luogo a Palazzo Marchi, a Montechiarugolo: un concerto che ha ripercorso la vita di Giuseppe Verdi e la parte risorgimentale della storia d'Italia. La rubrica comprende anche, nell'Almanacco, il ricordo di Giuseppe Del Monaco, nato 90 anni fa.
(Nella foto: Applausi dopo la "prima" di "La Bohème" a Torre del Lago)

Nessun commento: